Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Funzioni

Tu sei qui: Home / Ente / La struttura della Provincia / Funzioni / Valutazioni e verifiche ambientali / Comitato Valutazione Impatto Ambientale

Comitato Valutazione Impatto Ambientale

pubblicato il 04/11/2013

Il Comitato tecnico provinciale VIA è istituito con decreto del Presidente della Provincia e assicura alla Provincia il supporto tecnico-scientifico per l'attuazione delle norme relative alle valutazioni ambientali. In particolare provvede all'istruttoria dei progetti e si esprime sui rapporti ambientali e sugli studi di impatto ambientale relativi a piani e programmi oppure a progetti sottoposti a valutazione ambientale strategica.

Il Comitato tecnico provinciale VIA è presieduto dal dirigente della struttura provinciale competente in materia di tutela ambientale ed è composta (vedi file allegato):

a) dal responsabile dell’ufficio provinciale competente in materia di valutazione di impatto ambientale;

b) dal direttore del dipartimento provinciale dell’ARPAV o da un funzionario da lui delegato;

c) da nove laureati esperti in analisi e valutazione ambientale, pianificazione urbana, territoriale e del paesaggio, tutela delle specie biologiche e della biodiversità, tutela dell’assetto agronomico e forestale, difesa del suolo, geologia e idrogeologia, contenimento degli inquinanti, analisi dei rischi di incidenti industriali, inquinamento acustico e radiazioni, beni culturali ed ambientali, salute ed igiene pubblica, nominati con decreto del Presidente della Provincia.

Le competenze del Comitato tecnico provinciale VIA comprendono:

l’esame tecnico del progetto ovvero delle diverse alternative progettuali presentate dal proponente, nonché della documentazione tecnica a corredo (SIA);

l’individuazione e la quantificazione degli impatti diretti ed indiretti dei progetti sulle diverse componenti ambientali (il suolo, il sottosuolo, le acque, l’aria, il paesaggio) e sugli elementi che ne fanno parte (l’uomo, la fauna e la flora, il clima, il paesaggio, i beni materiali, il patrimonio culturale) e le interazioni tra questi;

  • la valutazione delle misure proposte per eliminare o mitigare gli impatti negativi previsti;
  • la valutazione degli eventuali sistemi di monitoraggio della compatibilità ambientale dei progetti, proposti dal proponente;
  • l’analisi dei contenuti delle osservazioni, delle controdeduzioni, dei pareri nonché delle risultanze dell’eventuale inchiesta pubblica;
  • l’esposizione e la discussione, in sede plenaria, dei contenuti salienti di tale documentazione;
  • la formulazione di un parere sull’impatto ambientale del progetto, opera od intervento proposto.

Sulla base del parere della commissione, la Provincia procede con la conclusione del procedimento attraverso un provvedimento dirigenziale denominato “Assoggettamento/Non Assoggettamento alla procedura di V.I.A.” (nel caso di Screening) oppure “Giudizio di compatibilità ambientale” (nel caso di Valutazione di Impatto Ambientale).

Per ulteriori informazioni consultate il Regolamento della Commissione V.I.A. (vedi file allegati)

LINEE GUIDA

Il Comitato V.I.A., al fine di garantire la migliore omogenizzazione possibile, sia in termini di presentazione dei progetti, così come di valutazione degli aspetti tecnici, può dotarsi di Linee Guida operative utili a chiarire specifici aspetti tecnici non previsti od esplicitati nelle normative nazionali e/o comunitarie, con lo scopo di indirizzare i proponenti ed i loro professionisti nella stesura dei documenti di Studio di Impatto Ambientale o di Studio Preliminare Ambientale ed evitare così richieste di integrazioni documentali ripetitive su singoli aspetti ambientali.

1) Gestione della “problematica odori” da allevamenti intensivi nelle pratiche di VIA

Il Comitato ha inteso adottare una linea guida relativa alla gestione della problematica degli odori da allevamenti intensivi con l’obiettivo di individuare un percorso tecnico-amministrativo per l'applicazione:

- delle BAT - Decisione di Esecuzione UE 2017/302 della Commissione del 15 febbraio 2017;

- della DGRV 1100/2018 del 31 luglio 2018.

Il file denominato "Linee Guida odori allevamenti" è scaricabile negli Allegati elencati al termine della presente pagina.