Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Notizie stampa

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Archivio news / 2010 / Un convegno per parlare agli uomini

Un convegno per parlare agli uomini

pubblicato il 07/10/2010

“Quello che non ascoltano mai”. Soggetto: gli uomini. Per una volta protagonisti dell'incontro promosso sabato 9 Ottobre alle ore 10  Villa Cordellina Lombardi di Montecchio Maggiore dal Centro Risorse Pari Opportunità della Provincia di Vicenza e dalla sezione di Vicenza B.P.W. Fidapa.

Presentato questa mattina a palazzo Nievo da Ornella Galleazzo e Francesca Ruta, presidenti rispettivamente dei due organismi, in realtà “la filosofia sulle donne nell'ambito lavorativo: dal passato al presente” è una sorta di chiamata alla condivisione che l'associazione femminile ha voluto sottoporre innanzitutto a tutti gli ordini professionali ed in particolar modo a quelli a forte composizione maschile, e che ora si prefigge di estendere all'altra metà del loro cielo. Non generica, ed è questa la prima vera novità, ma concreta, dal momento che come primo atto verrà fatto sottoscrivere un impegno affinché si promuova la presenza femminile a cominciare da queste professioni.

Spiega la presidente Fidapa Francesca Ruta. “La situazione delle donne nell'ambito del lavoro è nota. A parità di titoli, competenze e capacità la differenza di stipendio si attesta fra il 18 ed il 34 per cento. Negli ambienti di lavoro, poi, le violenze di ogni genere che le donne subiscono sono all'ordine del giorno, mentre la discriminazione colpisce anche le imprenditrici cui le banche, anche per un conto corrente, chiedono tassi maggiori e pure informazioni disparate. Per non parlare dell'accesso al credito. Ma è un dato di fatto che senza di noi il Pil non cresce e la società non progredisce”.

Donne come risorsa economica da una parte ma soprattutto persone con pari dignità e abilità anche maggiori dall'altra. Fondata in Italia 63 anni fa, 277 sezioni e 1300 iscritte sparse per il territorio nazionale, Fidapa lancia per bocca del suo responsabile vicentino un altro allarme: “Discriminatoria è anche la pervicacia con cui siamo tenute  lontano dai centri di potere. Basti pensare che le donne sono appena il 3% nei CdA delle aziende quotate in borsa. Per non parlare poi dei giornali, in cui sono appena 3 le direttrici”.   

 Cifre e pensieri girati agli uomini, sfidati a partecipare all'evento. Raccoglieranno il guanto di sfida i maschi vicentini? Al sabato l'intrigante ed ardua risposta.