Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Notizie stampa

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Archivio news / 2010 / Eldy in piazza: un camper, tanti eventi e il computer diventa più facile

Eldy in piazza: un camper, tanti eventi e il computer diventa più facile

pubblicato il 06/05/2010
Nel 2009 sono stati distribuiti oltre 2000 cd contenenti il programma Eldy, con 30 eventi organizzati in 18 diversi comuni del vicentino. Nel 2010 si conta di replicare se non di migliorare.

Continua il “viaggio” di Eldy nelle piazze del vicentino.
Il nuovo progetto sottoscritto dall’Assessore Provinciale all’Innovazione Andrea Pellizzari e dal Presidente dell’Associazione Eldy Anna Bianco, con il fondamentale apporto economico del Centro Servizi Volontariato di Vicenza, prevede una serie di eventi itineranti, grazie ad un camper attrezzato, in modo da incontrare direttamente nel territorio vicentino i potenziali utenti Eldy: gli anziani e gli ipovedenti.
Eldy è uno strumento tecnologico di facile utilizzo creato ad hoc per agevolare l’uso del computer e di internet quali mezzi di comunicazione privilegiati. Per entrare in contatto con nuove conoscenze, ma anche per ottenere servizi senza doversi spostare da casa, in maniera veloce ed economica.
“E’ stato uno dei primi progetti che ho promosso –afferma l’Assessore Pellizzari- e uno di quelli che mi stanno dando le maggiori soddisfazioni. La comunità di senior che utilizzano internet grazie a Eldy si fa sempre più grande. Nascono amicizie e coinvolgimenti affettivi anche più importanti. Così abbattiamo le barriere della tecnologia e grazie alla tecnologia diminuisce l’isolamento.”
Nello scorso anno sono stati oltre 2000 i cd contenenti il programma Eldy distribuiti attraverso il camper attrezzato, con 30 eventi organizzati in 18 diversi comuni del vicentino.
“Nel 2010 contiamo di replicare se non di migliorare –precisa Anna Bianco- Abbiamo già un gruppo di 10 volontari a disposizione di tutti coloro che si avvicineranno al camper in cerca di informazioni. La prima difficoltà è rassicurare gli utenti che non vendiamo niente e non c’è nessuna fregatura: Eldy è gratuito e non nasconde secondi fini se non quello di avvicinare gli anziani e tutti coloro che hanno un brutto rapporto con la tecnologia ai tanti servizi e alle tante opportunità di internet.”
L’idea di un camper “a domicilio” persegue proprio la finalità di intercettare i potenziali utenti nei loro abituali posti di ritrovo, dai mercati locali alle sagre alle feste paesane. Così l’iniziale diffidenza lascia il posto alla fiducia, grazie anche al fatto che i volontari Eldy di oggi sono spesso gli anziani che a loro volta sono stati aiutati.
“Stiamo stilando la lista dei Comuni da visitare quest’anno –sottolinea l’Assessore Pellizzari- invito pertanto gli amministratori locali a contattarci indicandoci quale occasione ritengono sia la più adeguata per noi, per essere presenti con il camper di Eldy. Vogliamo promuovere una visione della tecnologia come strumento che deve adattarsi alle esigenze della comunità e non viceversa.”
I volontari senior, fervidi promotori dell’iniziativa, raccontano le amicizie e le occasioni di incontro che nascono attraverso internet. Incontri dapprima virtuali, con confronti e scambi di opinioni nella sezione “chiacchiere”, ma che si trasformano ben presto in incontri reali, a raduni di amici di Eldy. “Chi può partecipa personalmente –chiariscono- chi invece ha difficoltà a muoversi, per problemi di deambulazione o altro, partecipa attraverso internet, così siamo sempre in contatto tra tutti noi e nessuno rimane escluso.”
Entusiasmo c’è anche da parte dei volontari junior, i quali definiscono “arricchente” l’esperienza del camper, “perché è bello –dice Alice- offrire la possibilità di imparare, andando noi a stimolare persone che probabilmente avevano scartato l’idea di approcciarsi alla tecnologia perché considerata fuori portata.”

archiviato sotto: