Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Notizie stampa

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Archivio news / 2010 / Disabili e mobilità: la Provincia aumenta i servizi

Disabili e mobilità: la Provincia aumenta i servizi

pubblicato il 21/06/2010

Provincia e Ftv inaugurano un nuovo corso per il servizio pubblico legato ai disabili. Lo fanno con una convenzione con l’Automobile Club d’Italia grazie alla quale offrono a domicilio tutti i servizi legati al Pra (Pubblico Registro Automobilistico) ai soggetti diversamente abili o impossibilitati a muoversi (lungodegenti, persone soggette a misure restrittive della libertà personale, ecc..).

Le modalità sono semplici: è sufficiente una prenotazione telefonica o via web sul sito di Aci www.acivicenza.it. Una volta effettuata l’istruttoria preventiva della pratica, Aci invia un funzionario presso il domicilio indicato dal cliente. Per garantire la sicurezza dei cittadini, i funzionari saranno facilmente identificabili, grazie ad una lettera di presentazione personalizzata a firma del direttore del locale Ufficio del Pubblico Registro Automobilistico, Gaetano Cusmano, e al tesserino identificativo bene in vista.
“L’iniziativa –sottolinea Cristiano Sandonà, Assessore Provinciale al Trasporto- si inserisce in un più ampio programma di avvicinamento della Pubblica Amministrazione alle persone che vivono una situazione di svantaggio. Potersi muovere in autonomia, in particolare per disabili o anziani, significa essere indipendenti nella gestione del proprio quotidiano. Una banalità, per chi non ha problemi di deambulazione, ma una vera e propria conquista per chi vive un disagio.”

Di qui una serie di iniziative che vanno da un parco mezzi che conta una buona percentuale di autobus attrezzati per chi ha disabilità motorie, al recente acquisto di un autobus turistico specifico per il trasporto di chi è su una sedia a rotelle. Se, infatti, per la maggior parte delle persone salire su un pullman è un atto semplice e assolutamente automatico, non è così per chi ha questa tipologia di disabilità: gradini per salire e scendere, corridoi stretti, bagni inaccessibili sono purtroppo spesso la regola. Di qui la decisione di dotarsi di un mezzo granturismo in grado di trasportare in tutta comodità e sicurezza – dalla salita in pullman all’allacciamento delle idonee cinghie di ancoraggio fino all’utilizzo in piena autonomia del bagno – quattro viaggiatori in carrozzella. E’ uno dei venti mezzi di questo tipo circolanti in Italia e uno dei pochissimi che si può incrociare per le strade del Veneto.
Dal turismo alla scuola, l’Assessore Sandonà ha fortemente voluto anche istituire apposite corse per facilitare agli studenti disabili il raggiungimento dell’istituto superiore frequentato.

Interessano invece una fascia d’età diversa le agevolazioni sui biglietti per gli anziani. Per gli over 60 ci sono sconti fino al 50%, mentre dai 70 anni in su il viaggio sui pullman Ftv è gratuito. “Anche in questo caso –conclude Sandonà- vogliamo non solo stimolare l’uso dei mezzi pubblici quale metodo ecologico e veloce per muoversi nel territorio vicentino, ma lo facciamo in particolare con una fascia d’età che in questo modo può muoversi in sicurezza senza dover disturbare i famigliari.”

archiviato sotto: ,