Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Notizie stampa

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Archivio news / 2010 / Da Costa bozza di accordo. La Provincia: “Noi siamo pronti”

Da Costa bozza di accordo. La Provincia: “Noi siamo pronti”

pubblicato il 28/10/2010

“La Tangenziale nord di Vicenza è per la Provincia un’opera strategica . Per realizzarla ogni ente coinvolto deve fare la sua parte. Noi siamo in linea con la tabella di marcia stabilita. Il bando per l’affidamento della progettazione preliminare è pronto e a breve sarà presentato ai Comuni interessati per eventuali contributi ”
Tiene a precisare il ruolo della Provincia l’Assessore alla Viabilità Giovanni Forte e a ribadire l’impegno della sua Amministrazione sia sotto il profilo della mediazione e del coordinamento fra i diversi enti, sia della competenza tecnica e non ultima la coerenza per aver sempre sostenuto la necessità di pretendere, fin da subito, dal governo quelle compensazioni che ora tutti richiamano a gran voce.  

“La tangenziale in questione riguarda soprattutto il Comune capoluogo, ma alla Provincia è assegnato il compito di coordinare le attività progettuali - continua Forte - e proprio oggi ho ricevuto dal Commissario Costa una prima stesura di accordo di programma che dovrebbe essere sottoscritto dalla Regione Veneto, Comune, Provincia e altri enti interessati. A breve ne esamineremo i termini e presenteremo eventuali integrazioni”.
L’accordo inviato al Presidente della Provincia Attilio Schneck, al Presidente della Regione Luca Zaia e al Sindaco Achille Variati vuole specificare contenuti, procedure e risorse finanziarie per le cosiddette opere di compensazione e mitigazione per l’onere che il territorio acquisisce dalla costruzione della base americana nell’area “Dal Molin” .

Il documento traccia un primo solco concreto anche rispetto alla disponibilità finanziaria, indispensabile per poter dare il via alla gara per il progetto preliminare. 
 “In tempi difficili come questi- spiega ancora Forte- sarebbe impensabile partire con un intervento del genere senza pianificare la concreta ed effettiva disponibilità delle risorse e come Provincia attendevamo in merito dal governo un segnale ”.
Nella delibera del CIPE però la risorsa dei 5 milioni sembra solo un’indicazione, da confermarsi qualora si ravvisi la necessaria “disponibilità di cassa” . “Aspetto – precisa Forte- che intendo chiarire direttamente con il Commissario in quanto la Provincia non può anticipare somme ingenti stanti i vincoli noti del patto di stabilità”.

 “Come Provincia ci occuperemo ovviamente della tangenziale secondo le competenze stabilite- continua Forte- Ogni altro aspetto  relativo alle compensazioni (Parco della Pace, Museo dell’aria..) verrà seguito dal Comune e dall’amministrazione Variati. Da parte nostra,unitamente al Comune abbiamo già chiesto, inoltre, alla Regione di proporre al Governo l’inserimento dell’opera tra le progettualità strategiche e sappiamo in corso negli uffici di Venezia  un’istruttoria in proposito. L’inserimento dell’opera in tale elenco snellirebbe e agevolerebbe l’iter procedurale e realizzativo dell’intervento . Sentiremo quanto prima il Commissario Costa per dargli la nostra disponibilità a un incontro il prima possibile. Le nostre carte sono a posto e siamo pronti a trovarci attorno a un tavolo con tutti gli interlocutori coinvolti”.