Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Notizie stampa

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Archivio news / 2010 / Corsi eco-drive: risparmiare alla guida rispettando l'ambiente

Corsi eco-drive: risparmiare alla guida rispettando l'ambiente

pubblicato il 27/01/2010
Debutta nel vicentino un progetto pilota per addestrare gli istruttori di guida delle autoscuole sul tema della guida eco-compatibile. Appuntamento sabato 30 e domenica 31 gennaio con il primo corso.

Se ne è parlato oggi nel corso della conferenza stampa tenutasi a Palazzo Folco per presentare l’iniziativa promossa dal Consorzio Autoscuole Associate di Vicenza ed abbracciata dall’Assessorato alla Viabilità della Provincia di Vicenza, che ne è patrocinatore nell’ambito del progetto ‘Diamo Strada alla Sicurezza’.

Presenti, acccanto all’Assessore alla Viabilità Costantino Toniolo, il presidente del Consorzio ASA Roberto Candia e l’istruttore master del Corso Eco-drive Marco Mazzocco.

Con il termine eco-drive si designa la nuova frontiera della guida intelligente, perché più responsabile nei confronti dell’ecosistema ed al tempo stesso più attenta al portafoglio. Una filosofia di guida che si propone di formare un nuovo automobilista, sensibilizzato rispetto a tutta una serie di precetti sull’utilizzo del mezzo (ad esempio: avviare il motore senza accellerare, guidare con la marcia più alta, evitare inutili frenate o accelerazioni, ecc.) che consentono di contenere le emissioni di CO2 nocive per l’ambiente, favorendo al contempo un risparmio di carburante che può andare dal 15% al 30%.

Il Consorzio Autoscuole Associate di Vicenza – realtà che da più di 30 anni fornisce servizi per la crescita professionale e l’aggiornamento costante degli operatori del settore e che oggi riunisce 70 autoscuole della provincia berica - ha organizzato per sabato 30 e domenica 31 gennaio il primo Corso Eco-Drive rivolto ai soci istruttori delle autoscuole consorziate. L’iniziativa prende a modello alcune importanti esperienze già realizzatesi a livello europeo in paesi quali Francia, Gran Bretagna, Olanda e Svizzera (dove è sorta una apposita Fondazione con annesso Istituto Superiore per fare formazione in materia) e si propone quale progetto pilota in ambito nazionale per accendere i riflettori sul tema della guida a ridotto impatto ambientale.

La Provincia di Vicenza, già attiva su tematiche analoghe con il progetto ‘Diamo Strada alla Sicurezza’, ha immediatamente appoggiato l’iniziativa. La riduzione delle emissioni inquinanti rientra indubbiamente tra le priorità di una politica integrata di mobilità sostenibile, che assieme all’incolumità ed alla sicurezza degli individui deve saper guardare alla tutela della salute ambientale – ha affermato Costantino Toniolo, Assessore alla Viabilità della Provincia di Vicenza -. Ci troviamo di fronte ad un passaggio storico nell’uso degli autoveicoli e quindi diventa quanto mai necessaria la formazione del guidatore in maniera coerente con l’evolversi delle tecnologie delle auto e con la dovuta attenzione alla diminuzione dell’inquinamento”.

Pur trattandosi di una tematica già recepita dalla Direttiva ministeriale 2000/56 CEE, che la pone quale specifica materia d’esame per chi deve conseguire la patente auto, sino ad oggi l’eco-drive è stato oggetto di sporadiche attenzioni da parte delle autoscuole italiane. Il corso promosso dal Consorzio ASA si articolerà sia in lezioni teoriche in aula che in prove pratiche su strada (con auto fornite dalla Concessionaria Autovega) e sarà diretto dal socio Marco Mazzocco, considerato uno dei massimi esperti di eco-drive in Italia. Ad affiancarlo sarà presente il dr. Becker, direttore della Scuola Eco-Drive di Zurigo, un punto di riferimento a livello internazionale per la formazione sul tema.

In questa prima fase il corso si rivolge agli istruttori – ha spiegato Roberto Candia, presidente del Consorzio ASA - con l’intenzione di trasformarli in perfetti eco-trainer, in grado di trasferire questa cultura presso gli automobilisti di domani. Successivamente, concluso il ciclo di formazione interna, vogliamo inserire l’eco-drive nei programmi di istruzione rivolti agli utenti e a tutti coloro che vorranno migliorare, in modo semplice ed efficace, il proprio stile di guida”.

Crediamo che attività come questa rappresentino un forte investimento per il futuro – ha commentato l’Assessore Toniolo - se consideriamo che ogni anno transitano per le autoscuole della provincia poco più di 12.000 neopatentati, ai quali potrà essere prossimamente trasferito questo bagaglio di cultura e di attenzioni”.

La rilevanza dell’evento è evidenziata anche dalla partnership tecnica data da Michelin Italia. La multinazionale del settore automotive – già promotrice di campagne itineranti di sensibilizzazione quali “+ aria - carburante”, che nello scorso ottobre ha fatto tappa proprio nel vicentino – ha fornito al Consorzio ASA supporto tecnico-logistico durante la start-up del progetto, offrendosi inoltre di ospitare i partecipanti nella sede di Cuneo per una giornata integrativa e di epilogo al corso stesso. Nell’occasione saranno approfondite le buone prassi relative all’utilizzo ed alla manutenzione degli pneumatici: un aspetto troppo spesso trascurato dagli automobilisti e che invece ha grande incidenza in termini di inquinamento, risparmio e sicurezza al volante.

archiviato sotto: