Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / SP Fiorentini: presto i lavori per sistemare la frana

SP Fiorentini: presto i lavori per sistemare la frana

pubblicato il 22/01/2016

Approvato dalla Provincia di Vicenza il progetto esecutivo relativo all’Intervento di sistemazione della frana e del dissesto versante di monte S.P. 64 Fiorentini al km 1+500 in Comune di Arsiero. L'intervento fa fronte agli eventi atmosferici verificatisi tra il 30 gennaio e il 18 febbraio 2014 e aggiunge un ulteriore segmento alla sicurezza di questa importante arteria, messa progressivamente in sicurezza dalla Provincia di Vicenza attraverso Vi.Abilità Spa.

“Grazie al finanziamento regionale – sottolinea il Delegato Provinciale alla Difesa del Suolo Renzo Marangon – metteremo in gara anche questo cantiere che potrebbe veder la luce già in primavera e che andrà a mettere in sicurezza un altro tratto di strada”. L'importo previsto è di 154mila euro, tra esecuzione dei lavori, costo della manodopera e attuazione del piano della sicurezza, e consentirà di intervenire su un'area di circa 800 metri quadrati. Come? Con l'installazione di rete paramassi e, più in alto, di pannelli in rete armata. Inoltre, una barriera paramassi lunga circa 100 metri e alta 4 metri sarà posizionata alla base. Tempi di intervento, espletata la gara, almeno un paio di mesi.

“Sulla SP Fiorentini – ricorda Mariano Vantin presidente di Vi.Abilità Spa – abbiamo investito parecchie risorse, soprattutto dopo il verificarsi dell'evento calamitoso di un paio di anni fa. Siamo consapevoli che c'è ancora qualcosa da sistemare, ma come si nota l'attenzione resta alta”.

Soddisfatto anche il Presidente della Provincia Achille Variati: “Sulla difesa del territorio giochiamo una battaglia strategica. Lo Stato centrale ed il Governo regionale conoscono la fragilità del territorio italiano ma sanno anche che, a livello locale, questa è una sfida che ci trova consapevoli e impegnati a sostenere non solo le giuste rivendicazioni dei Sindaci ma anche le necessità che nascono dalle nostre Comunità”.