Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Recall parte due: si formano i volontari

Recall parte due: si formano i volontari

pubblicato il 24/02/2016

L'acronimo, Recall, significa Resilient European Communities Against Local Landslides, ovvero risposta delle comunità locali ai fenomeni franosi. Il progetto, di cui la Provincia di Vicenza è capofila, viene svolto assieme al Servizio Geologico della Slovenia, alla Regione Occidentale della Macedonia (Grecia), all'Università di Debrecen (Ungheria) e alla Regione di Vukovar-Srijem (Croazia) e consiste nell'elaborare attività di prevenzione del rischio da dissesti idrogeologici definendo proposte di analisi costi-benefici delle misure di prevenzione dei rischi e di confrontarle con i costi di risposta conseguenti al verificarsi degli eventi calamitosi.

Così, dopo le visite della delegazione slovena nei due siti pilota di Recoaro Terme, negli ultimi mesi del 2015, si è svolto a Vukovar, in Croazia, il secondo meeting dei partner, ritrovatisi per un primo step e per programmare i passi successivi, già previsti nell'accordo. In particolare sono state discusse e messe a punto le raccomandazioni esplicitate dal Servizio Geologico della Slovenia per gli interventi di monitoraggio e rilievo a carico dei gruppi di volontari opportunamente costituiti, che in Provincia verranno affidati soprattutto ai volontari della Protezione Civile.

Inoltre si è potuto prendere visione degli strumenti informatici predisposti dal team ungherese per la raccolta dei dati da parte dei volontari nonché per la valutazione economica dei costi/benefici degli interventi preventivi e di monitoraggio che verranno effettuati nel corso del Progetto. Parte ora la successiva fase del Progetto, che prevede la formazione dei volontari per effettuare le attività previste e di seguito l'inizio delle attività di monitoraggio e controllo, che dureranno 1 anno.

“E' un progetto – sottolinea il Presidente della Provincia di Vicenza Achille Variati – nel quale crediamo anche come sorta di paradigma di un più vasto ed articolato intervento a livello europeo. La tutela del territorio, come purtroppo periodicamente ci ricorda la cronaca, è un problema diffuso ed è sempre più necessario mettere insieme energie, esperienze e intelligenze”.