Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Notizie stampa

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Archivio news / 2013 / Polizia Provinciale:controlli potenziati sul Costo nei fine settimana

Polizia Provinciale:controlli potenziati sul Costo nei fine settimana

pubblicato il 29/07/2013

Strada del Costo sorvegliata speciale: da sabato 27 la Polizia Provinciale intensifica i pattugliamenti

La strada del Costo sorvegliata speciale: da domani, e per tutti i fine settimana d’estate, la Polizia Provinciale intensificherà la propria presenza sull’arteria provinciale che porta all’Altopiano.
Una strada tanto bella quanto pericolosa. Un susseguirsi di tornanti che portano verso la montagna e che offrono alla vista panorami suggestivi. Ma che troppo spesso vengono interpretati come una pista dove mettere alla prova le proprie abilità di guida. Una sfida per tanti, troppi motociclisti provenienti non solo dal Veneto ma da mezza Italia, tanto sono noti questi tornanti.
Fin qui la bellezza. La pericolosità si legge nei numeri degli incidenti che si concentrano nel periodo estivo, quando è più frequentata da chi cerca riparo dall’afa della pianura. Nel solo tratto che dalla rotatoria di Caltrano conduce ad Asiago si sono contati 22 incidenti nel 2010, 19 nel 2011 e 13 nel 2012. Alto anche il numero dei feriti: 31 nel 2010, 25 nel 2011 e 16 nel 2012. Quanto al 2013, ancora i numeri completi non sono disponibili, ma le recenti cronache dei giornali hanno già raccontato di incidenti molto gravi e mortali.
“Da sempre –commenta il Commissario Straordinario della Provincia Attilio Schneck- la strada del Costo rappresenta un punto nero della nostra viabilità. Non basta la manutenzione costante, che assicura il buono stato del manto, e non sono bastati gli autovelox installati negli anni scorsi: alcuni sono stati divelti, altri danneggiati e in ogni caso non incutono più il timore dei primi tempi. Gli incidenti sono ancora troppi, è nostro dovere tenere alta la guardia.”
Di qui la decisione di mettere in campo soluzioni più incisive, come una presenza massiccia delle forze dell’ordine con cui la Polizia Provinciale si sta coordinando. E la prima a pattugliare il Costo sarà proprio la Polizia Provinciale, che sabato 27 luglio sarà presente con quattro pattuglie. “Avremo gli autovelox per il controllo della velocità –spiega il comandante Claudio Meggiolaro- ma faremo soprattutto prevenzione. Non è solo un problema di velocità, ma anche di comportamenti scorretti, di sorpassi azzardati, di non rispetto delle distanze di sicurezza. Saremo dislocati nei punti più critici, da Caltrano ad Asiago, e in costante contatto tra noi, in modo da poter intervenire prontamente nel caso di motociclisti, o più in generale autisti, spericolati.”
Il limite di velocità lungo il Costo è di 90 Km/orari, già molto alto visto il susseguirsi di tornanti, “ma tanti motociclisti riescono a superarlo –racconta Meggiolaro- mettendo a rischio la vita propria e quella delle persone che incrociano”.
I pattugliamenti della Polizia Provinciale, che comunque interessano l’arteria durante tutto l’anno, saranno quindi intensificati ogni sabato e domenica per tutta l’estate, con l'obiettivo di garantire una percorrenza serena a tutti gli utenti di una strada che merita di essere conosciuta per gli splendidi paesaggi che attraversa, non per gli incidenti di cui è spettatrice.