Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Focus

Tu sei qui: Home / Focus / I sindaci approvano il bilancio di previsione triennale della Provincia Investimenti per oltre 45milioni di euro

I sindaci approvano il bilancio di previsione triennale della Provincia Investimenti per oltre 45milioni di euro

pubblicato il 03/02/2020

Unanimità piena, con 94 sì su 94 amministrazioni comunali presenti (in rappresentanza del 94% della popolazione vicentina), per il bilancio di previsione della Provincia di Vicenza per gli anni 2020-2022. Un bilancio che, come ha esordito il Presidente Francesco Rucco, è il programma di un ente sano e virtuoso che non solo torna alla normalità dopo gli anni difficili della riforma Delrio, ma guarda avanti con la voglia e la capacità di investire per rendere il proprio territorio più forte e competitivo.

Basta un dato per comprendere lo stato di salute della Provincia e l’uscita da un incubo: la spesa di investimento passa dai 5milioni di euro del 2014 agli attuali 45,64milioni di euro previsti per il 2020.  Aggiungendo gli oltre 31milioni di euro già impegnati lo scorso anno ma non ancora spesi, si arriva ad un totale di quasi 80milioni di euro di opere in cantiere per il 2020.

“Soldi che si traducono soprattutto in strade più sicure e scuole più accoglienti -spiega Rucco- perché queste sono le nostre funzioni fondamentali e sono anche gli ambiti che maggiormente muovono l’economia e fanno crescere la comunità. Ma è nostra volontà e nostro dovere occuparci anche del patrimonio ambientale, grazie al potere autorizzatorio che la legge ci affida e a cui vogliamo affiancare una più stringente attività di controllo, della difesa del suolo, con sistemazione di frane e dissesti, di piste ciclabili, puntando sul turismo lento e offrendo un’alternativa ecologica agli spostamenti quotidiani.”

Obiettivi che si ritrovano nei numeri del bilancio di previsione, come ha ben spiegato il consigliere provinciale al bilancio Carlo Dalla Pozza: 9milioni all’anno di spesa corrente per gli istituti scolastici superiori, più 14milioni di euro di investimenti per l’edilizia scolastica, tra cui spiccano il Parolini di Bassano del Grappa (4.550.000 euro) e il Garbin di Thiene (4.300.000 euro); 1,7milioni di euro per la difesa del suolo, con interventi ad Almisano, Lusiana, Recoaro, Sovizzo; opere viarie per oltre 30milioni di euro, tra cui la variante in sinistra Agno (6.700.000 euro), la strada del Melaro ad Altavilla (4.200.000 euro), la strada del Pasubio (2.100.000 euro),il ponte di Enego (1.600.000 euro); mezzo milione di euro per la ciclovia di Malo, che si aggiungono ai circa 1,3milioni di euro già assegnati per realizzare 8 nuovi tratti di piste ciclabili.

“Un programma ambizioso – afferma Dalla Pozza- che realizzeremo senza aumentare le tasse locali e subendo anzi un prelievo statale di 21,4milioni di euro. Nonostante questo, riusciamo ad abbattere ulteriormente il debito dell’Ente che passa da 41,65 a 37,43 milioni di euro, con una riduzione dal 2007 di quasi l’87%.”

La stessa struttura verrà rafforzata con nuove assunzioni da destinare agli uffici che offrono servizi essenziali. Nel 2019 sono state assunte sei persone e nel 2020 sono in previsione altri arrivi, anche se si è in attesa che lo Stato comunichi i nuovi parametri per sapere quanti.

“Ci stiamo riorganizzando per rispondere al meglio alle funzioni che ci sono affidate -sottolinea Rucco- ma anche per essere sempre più a servizio dei Comuni, nella logica di una Provincia Casa dei Comuni. Un’idea vincente che ha avuto il mio predecessore e che ci vede quotidianamente al lavoro come sindaci a fianco dei sindaci, per consolidare il nostro ruolo di coordinamento, indirizzo e gestione.”

Tra i servizi che la Provincia offre ai Comuni ci sono la Stazione Unica Appaltante, l’Avvocatura, il Patto del Lavoro, la Rete bibliotecaria. Mette a disposizione le proprie  conoscenze e professionalità in modo da fornire le stesse opportunità a tutti i vicentini , sia quelli dei grandi centri che quelli dei piccoli Comuni. Con il risultato che le procedure sono più economiche e più veloci e ci sono più risorse per tutti da dedicare agli investimenti.

Un altro moltiplicatore di risorse sono i contributi ai Comuni: nel 2020 saranno a disposizione dei Comuni 8.3milioni di euro per interventi in materia di viabilità e 3,65milioni di euro per edilizia scolastica. Contributi che si sommano a quanto già i Comuni investono, permettendo loro da un lato di coprire spese che altrimenti non riuscirebbero ad assicurare, dall’altro di risparmiare per investire in altre opere.

“La Provincia ha superato anni difficili, di incertezza, di tagli, di servizi da offrire senza le risorse per farlo -conclude Rucco- Ne siamo usciti, non senza sacrifici da parte di tutti, soprattutto del personale. Ora siamo più forti e questo bilancio di previsione ne è la prova: garantiamo i servizi essenziali, offriamo opportunità ai Comuni, investiamo sul territorio. Crediamo in una Vicenza sempre più protagonista della crescita e dello sviluppo del nostro Paese e siamo in prima linea per renderlo possibile.”

Link per scaricare la video infografica del piano triennale degli investimenti provinciali https://we.tl/t-T8wCv199dx

Files
archiviato sotto: