Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Focus

Tu sei qui: Home / Focus / Ciclopedonale da San Pietro Intrigogna a Torri di Quartesolo: 200mila euro dalla Provincia. A breve la progettazione, entro l’anno prossimo i lavori.

Ciclopedonale da San Pietro Intrigogna a Torri di Quartesolo: 200mila euro dalla Provincia. A breve la progettazione, entro l’anno prossimo i lavori.

pubblicato il 08/06/2020

Vicenza, 8 giugno 2020 - Provincia e Comune di Vicenza mettono un altro tassello nel puzzle della ciclabilità vicentina. La Provincia di Vicenza mette infatti a disposizione 200.000 euro per il tratto di pista ciclabile che collega San Pietro Intrigogna con Torri di Quartesolo.

Il progetto è stato illustrato questa mattina a palazzo Nievo, sede della Provincia di Vicenza, dal presidente della Provincia e sindaco di Vicenza Francesco Rucco, dal consigliere provinciale con delega alle piste ciclabili Renzo Marangon, dall’assessore comunale ai lavori pubblici e alla mobilità urbana Matteo Celebron, dal consigliere comunale Marco Zocca.

La Provincia – ha esordito Rucco- ha voluto cofinanziare questo progetto che bene si inserisce in un piano più ampio di interconnessione tra ciclabili, con l’obiettivo finale di favorire la mobilità lenta sull’intera nostra provincia. In questa logica buona parte dei contributi destinati ai Comuni con gli 8milioni di euro di avanzo di amministrazione approvato la scorsa settimana verrà utilizzato proprio per realizzare tratti di piste ciclabili che completano percorsi più ampi.”

Il tratto in questione consente il collegamento ciclabile tra la Riviera Berica, sede di ciclabile di valenza provinciale, e il territorio di Torri di Quartesolo.

Nel dettaglio, prende il via dalla strada del Businello, a traffico zero, e percorre per circa 800 metri l’argine del Tesina senza interessare strada della Pelosa e il nodo di Vicenza Est. Per l’attraversamento dell’autostrada utilizza il sottopasso esistente.

I soldi per la progettazione li ha già messi a disposizione il Comune. Partendo dal masterplan esistente, si procederà nelle prossime settimane ad individuare un progettista che elabori il progetto esecutivo, che deve poi acquisire il parere del Genio Civile, della Soprintendenza e della Società Autostrade. Il contributo della Provincia, integrato con fondi propri del Comune, verrà utilizzato per la realizzazione dei lavori, prevista per il prossimo anno.

Mettiamo in sicurezza San Pietro Intrigogna -ha affermato Zocca- soprattutto gli studenti e coloro che per lavoro si spostano verso Torri di Quartesolo. La progettazione del nuovo ponte di Debba e della viabilità collegata consentirà di riordinare completamente il quadrante di San Pietro Intrigogna, anche dal punto di vista delle connessioni ciclopedonali.”

C’è una grande sinergia tra Comune e Provincia -ha sottolineato Celebron- e questo ci permette di dare sostanza a progetti fino ad oggi restati sulla carta. Stiamo lavorando anche con Caldogno e Creazzo per ultimare la pianificazione di nuove piste ciclabili che colleghino i Comuni confinanti alla Città.”

La Provincia sta investendo molto sulle piste ciclabili -ha concluso Marangon- attraverso contributi ai Comuni ma anche prevedendo sempre affiancamenti ciclabili nelle realizzazioni di nuove strade o rotatorie. E’ nostro dovere garantire sicurezza a chi utilizza la bicicletta, ma è anche un modo per incentivare il cicloturismo che nel nostro territorio si sta grandemente sviluppando, proprio perché permette di godere a pieno del patrimonio culturale che abbiamo da offrire.”

archiviato sotto: