Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Tu sei qui: Home / Turismo / Le Ville Palladiane / Villa Thiene

Villa Thiene

pubblicato il 25/05/2010

"I disegni, che seguono sono della fabrica del Conte Ottavio Thiene à Quinto Sua Villa. Fu cominciata dalla felice memoria del Conte Marc'Antonio suo padre, e dal Conte Adriano suo zio: il sito è molto bello per haver da una parte la Tesina, e dall'altra un ramo di detto fiume assai grande". Così Andrea Palladio introduce il progetto di villa Thiene nel suo trattato I Quattro Libri d'Architettura. Se la fabbrica fosse stata edificata rispettando il progetto nella sua interezza, avrebbe certamente dato vita ad uno dei maggiori complessi cinquecenteschi dell'architettura veneta di campagna. Bisogna però sottolineare un aspetto fondamentale: il disegno inserito nel Trattato è il frutto di una radicale rielaborazione teorica successiva. Infatti il primo progetto per questa villa (oggi conservato in Gran Bretagna) è meno complesso ma più attento al contesto ambientale di quello del 1579. Pertanto, anche in questo caso, dobbiamo fare molta attenzione quando, analizzando l'opera di Palladio, mettiamo a confronto la teoria e la prassi. La villa venne costruita attorno al 1545/46 per Marc'Antonio Thiene, lo stesso committente del Palazzo in contrà San Gaetano Thiene a Vicenza. Purtroppo nel Settecento subì alcune trasformazioni che ne mutarono ulteriormente l'aspetto. Solo la sezione a nord è rimasta intatta. Al pianterreno, una sala conserva la decorazione cinquecentesca ad affresco dello scledense Giovanni De Mio.

Links