Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Thiene: un capriolo a scuola

Thiene: un capriolo a scuola

pubblicato il 15/04/2016

I caprioli entrano nelle scuole. Letteralmente. E' successo ieri mattina all'Itis Chilesotti di Thiene dove un giovane esemplare maschio è rimasto imprigionato in un recinto sul retro dell'istituto. Ad accorgersi di questa presenza e delle sue difficoltà lo studente Amedeo Costalunga, che ha prontamente avvisato papà Fabio, responsabile locale della caccia di selezione, per segnalare l'accaduto.

Immediata la chiamata del genitore alla Polizia Provinciale. Tre agenti, nei dintorni, sono intervenuti prontamente giungendo da Viale Europa. I medesimi agenti, dopo aver raggiunto il recinto tramite l’accesso privato dello studio notarile Fiengo, hanno cercato di calmare l'animale, che, molto spaventato, alla vista di tutta quella gente cercava di fuggire rimanendo incastrato nella rete metallica. Prontamente catturato a mani nude dal personale della Polizia Provinciale, il giovane capriolo si dimostrava in perfetta salute e senza ferite, cosa che ha permesso di liberarlo subito in un luogo idoneo sulle colline.

“In questo periodo – ricorda il dirigente provinciale Adriano Arzenton - i maschi adulti di capriolo stanno definendo il loro territorio, allontanando i soggetti giovani che si trovano quindi a girovagare in zone che non conoscono e spesso finiscono per infilarsi in qualche recinto o giardino privato”.

La Natura, insomma, non finisce mai di stupire e di insegnarci qualcosa. Lo hanno verificato anche i giovani alunni della scuola primaria Jacopo Cabianca di Vicenza alle Maddalene, rimasti per tre ore e mezza incollati alle sedie per ascoltare gli agenti provinciali raccontare il bellissimo libro verde della fauna selvatica presente nel territorio provinciale attraverso lo scorrere delle stagioni.

Una lezione che ha spiegato ai bambini, circa ottanta dalla prima alla quinta, anche le tematiche riguardanti il ritorno dei grandi carnivori come l'orso ed il lupo sul territorio vicentino e le problematiche sanitarie su alcune malattie trasmesse dalla zecca. Tante le domande e notevole l'interesse, gli animali, si sa, sono una storia appassionante che non finisce mai di incantare, soprattutto se i professori sono gli agenti provinciali, che vivono ogni giorno a contatto con loro e in simbiosi con il territorio vicentino.