Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Serramenti nuovi al Rigoni Stern di Asiago

Serramenti nuovi al Rigoni Stern di Asiago

pubblicato il 05/02/2016

Si sono conclusi in questi giorni i lavori di sostituzione dei serramenti esterni presso l'istituto Superiore “Mario Rigoni Stern” di Asiago – immobile ex istituto “Pertile” sito in via Matteotti. Nel dettaglio l'intervento ha riguardato gli infissi esterni in legno, oramai del tutto inadeguati sotto il profilo funzionale, della sicurezza e del risparmio energetico, con nuovi serramenti in alluminio a taglio termico muniti di vetrate di sicurezza, camera con gas argon e vetro basso emissivo.

“I serramenti lignei presenti - sottolinea il Consigliere Delegato all'Edilizia Scolastica Ennio Tosetto - risalivano all'epoca dell'originaria costruzione dell'edificio e non rispondevano più agli attuali requisisti prestazionali in termini di isolamento termico e di tenuta all'aria e all'acqua. Erano deteriorati dall'uso e soprattutto dalla lunga esposizione alla luce solare e all'acqua. Inoltre si è provveduto all'adeguamento della scala di sicurezza esterna in acciaio mediante l'installazione di idonee reti metalliche in grigliato tipo orsogrill e la posa dei relativi corrimani e fermapiedi”.

Aggiudicataria, l'impresa “Arredufficio srl” di Roma per un importo di 133.921,06 € + Iva. “Ringraziamo – continua Tosetto – anche la Fondazione Cariverona e la Regione Veneto per il loro contributo economico. Per quanto ci riguarda lo riteniamo molto importante non solo sul fronte della sicurezza ma anche su quello del risparmio energetico. E' parte, infatti, di un programma che mira ad aumentare il comfort interno e a ridurre le spese energetiche e che un po' alla volta sarà esteso anche ad altri istituti del territorio. E di questo ringraziamo la Fondazione Cariverona e la Regione Veneto per l'attenzione che continuano a mantenere verso la scuola. Il loro sostegno economico è importantissimo”.