Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Polizia Provinciale: maxi sequestro di uccelli

Polizia Provinciale: maxi sequestro di uccelli

pubblicato il 08/02/2017

In seguito alla pubblicazione di un articolo in data 16/11/2016, nel quale si evidenziava un illecito commercio di fauna selvatica nella zona di Schio, gli agenti della Polizia Provinciale del distaccamento di Thiene si sono messi sulle tracce del commerciante abusivo. Hanno contribuito alle indagini anche i componenti del nucleo Polizia Giudiziaria della Polizia Stradale di Vicenza. Dopo numerosi appostamenti e pedinamenti in abiti civili gli agenti provinciali hanno scoperto un probabile magazzino, usato dal commerciante abusivo, situato in un casolare disabitato in aperta campagna nella zona  di Schio. Gli appostamenti hanno permesso di capire che vi era un'attività piuttosto sostenuta intorno al casolare, così la Polizia Provinciale ha deciso di coinvolgere anche la Polizia Locale prendendo accordi con il comandante Giovanni Scarpellini, responsabile del Consorzio NEVI di Thiene e del Consorzio di Polizia Locale di Schio, per organizzare un servizio congiunto per bloccare il commerciante mentre trasportava fauna in macchina. Così è stato: mentre gli agenti di palazzo Nievo si appostavano nei pressi del magazzino, quelli della Municipale di Schio e Thiene si disponevano a intercettare e fermare il commerciante.  L.B. di Schio, rappresentate di una nota marca di saldatrici.

L’uomo ha prelevato dal magazzino una cinquantina di beccacce e oltre cinquecento passeri (specie protetta) e si è poi allontanato in macchina. La polizia locale, avvisata dai colleghi provinciali, lo ha fermato costatando il trasporto della merce di cui è vietata la detenzione  ed il commercio. Subito dopo gli agenti hanno eseguto una perquisizione in flagranza di reato presso il casolare nel quale hanno rinvenuto una grossa quantità di fauna particolarmente protetta:  storni, fringuelli, pettirossi, cardellini, capinere, pernici rosse, cinciallegre, frosoni, ballerine bianche tortora dal collare, passeri, ciuffolotti, cutrettole, martin pescatore, averla, picchi muratori, verzellini, pivieri dorati, codibugnoli, alzavole, colombacci, beccaccini, strillozzi,  codirossi, calandre, tottaville, zigoli muciatti, passere scopaiole,   zigoli gialli, luì, verdoni, piro piro,  fanelli,  cinciarelle, picchio rosso minore, pispole,  tordi, beccacce, allodole, pavoncelle, frullini, .per un totale di otre 3500 (tremilacinquecento) capi. L’uomo è stato denunciato all’autorità giudiziaria.