Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Lavori in corso all'istituto Da Schio: in settembre nuova cucina e mensa

Lavori in corso all'istituto Da Schio: in settembre nuova cucina e mensa

pubblicato il 13/07/2017

Fervono i lavori all’Istituto “Almerigo Da Schio” di Vicenza per la realizzazione di nuovi spazi ad uso dei 700 studenti dell’indirizzo alberghiero. Iniziati il 13 aprile scorso dalla ditta Protecna srl di Bracciano (Roma) procedono in linea con cronoprogramma concordato affinché i locali siano consegnati alla scuola già a settembre, in concomitanza con l’apertura del nuovo anno scolastico.

Soddisfatto il Consigliere Delegato Provinciale all’Edilizia Scolastica Ennio Tosetto al termine del sopralluogo effettuato in mattinata: “L’intervento prevede la realizzazione di un laboratorio per pasticceria, con un ampliamento per ricavare una zona lavaggio e la sistemazione, con cambio di destinazione d’uso, di due aule al fine di ottenere una unità funzionale ad uso cucina e bar mensa. L’importo complessivo è di 325.000 euro, di cui 201.031, 76 euro per lavori ed il resto tra Iva, progettazione e altre somme a disposizione”.

In totale quasi 150 metri quadrati che serviranno a far pratica ai futuri chef, barman e personale di sala. Il progetto, che nasce da una collaborazione fra i tecnici scolastici, la Provincia di Vicenza, responsabile del procedimento nella persona del geometra Luca Vellar, e lo studio dell’architetto Franco Pornaro, che ha redatto il definitivo, prevede la realizzazione di un piano cottura di 6 fuochi alimentati da elettricità ed il collegamento al resto del plesso mediante la demolizione di setti perimetrali.

E’ il decimo cantiere aperto nel territorio dall’Ente provinciale, ma come annuncia il Bilancio triennale 2017-2019, in discussione lunedì 17 luglio, esami e verifiche per la messa in sicurezza dei fabbricati e per aumentare l’fficienza degli stessi non finiscono mai.

“Chiudiamo – sottolinea Tosetto – una stagione di confronto e di qualche incomprensione con il mondo scolastico. La Provincia di Vicenza, dopo la riforma voluta dal Governo, ha perso metà dei dipendenti e si è vista costretta a pagare migliaia e migliaia di euro allo Stato centrale. In queste condizioni l’unico modo per muoversi era quello di fare rete con le scuole e tra dirigenti scolastici e questo ha significato inevitabilmente posticipare qualche intervento. Tutto il programma è stato dunque concertato, per noi non ci sono figli minori, ma priorità strutturali che vanno affrontate. Ringrazio per questi lavori il mio personale provinciale, che, pur facendo salti mortali e slalom fra le cifre, ha cercato di garantire risposte diffuse, vedi anche l’Università, nonché il geometra Mirko Gallo. Non dimentichiamo che si tratta di una progettazione comunque complessa”.