Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Inquinamento Miteni, Variati: “Grande preoccupazione dopo il rapporto del Noe”

Inquinamento Miteni, Variati: “Grande preoccupazione dopo il rapporto del Noe”

pubblicato il 14/06/2017

Il settore ambiente della Provincia di Vicenza ha ricevuto insieme agli altri enti interessati, fra cui Ministero dell’Ambiente, Regione Veneto e Comune di Trissino, la relazione del Nucleo Operativo       Ecologico dell’Arma dei Carabinieri (Noe) di Treviso sull’inquinamento del sito industriale Miteni.

“La relazione del Noe ci ha informato di un fatto che, se confermato, sarebbe gravissimo – commenta il presidente Achille Variati -. La Miteni sarebbe stata perfettamente a conoscenza del grave inquinamento del sito fin dai primi anni Novanta, con la sorgente dell’inquinamento stesso mai rimossa, senza comunicarlo alle autorità competenti”.

“Questo rapporto del Noe – afferma Variati – alimenta la già gravissima preoccupazione per il fenomeno di inquinamento che ha assunto purtroppo nel tempo una valenza interprovinciale. La tutela della salute dei cittadini e dell’integrità dell’ambiente non possono che essere le priorità per gli enti pubblici. La Provincia di Vicenza ha attivato dall’anno scorso, quando è stata trasferita la competenza dalla Regione Veneto,  il complesso procedimento per il riesame dell’autorizzazione integrata ambientale della Miteni che scadrebbe nel 2024, considerando anche i nuovi limiti di qualità ambientale stabiliti dal Ministero dell’Ambiente. La vastità, la complessità e le implicazioni sull’ambiente e sulla salute esigono la piena collaborazione di Stato, Regione e altri enti competenti, mettendo a disposizione le migliori professionalità e conoscenze per attivare procedimenti anche straordinari per il disinquinamento e la riqualificazione dell’ambiente”.