Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Notizie stampa

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Il Polo della Protezione Civile al battesimo operativo

Il Polo della Protezione Civile al battesimo operativo

pubblicato il 08/06/2018

Il Polo della Protezione Civile al battesimo operativo. Domenica 10 Giugno, in via Muggia, a partire dalle 7.30 del mattino, verrà attivata la Colonna Mobile della Regione Veneto. L’operazione, per quanto concerne la provincia di Vicenza, si traduce nell’allestimento del Campo Base – H6” ed è diretta conseguenza dell’Esercitazione internazionale di protezione civile, rischio idraulico e idrogeologico denominata “NEIFLEX – north eastern italy flood exercise”, svoltasi dal 5 all’8 giugno e che ha visto coinvolti Comuni del Veneto e del Friuli-Venezia Giulia (scenario di riferimento l’esondazione del novembre 1966 dei fiumi Livenza e Tagliamento).

L’esercitazione prevede la simulazione di attivazione della colonna mobile regionale per tutte le province del Veneto, al fine di garantire una adeguata risposta alle situazioni di crisi e di emergenza che dovessero interessare il territorio e per il concorso alle emergenze nazionali ed internazionali. Ad ogni provincia è stato assegnato un modulo con tempi di interventi diversi. Per quanto riguarda il Vicentino, come detto, il compito è quello dell’allestimento di un campo base h6. Di cosa si tratta? E’ una unità pronta a partire entro le 6 ore dalla comunicazione della struttura competente composta da un coordinatore e volontari logistici e con specializzazioni idonee (carpentieri, falegnami, elettricisti, idraulici, logistici per l’allestimento del campo, autista mezzi movimento terra, autista mezzi pesanti) e delle attrezzature e mezzi strettamente necessari all’allestimento di un campo base per l’accoglienza di 250 persone sfollate. Le operazioni di simulazione addestrativa inizieranno nella mattina di domenica con la immediata attivazione della sala operativa provinciale (formata con alcuni volontari già addestrati), prima vera attività operativa della appena inaugurata sede di via Muggia. Di conseguenza, la sala operativa chiamerà i referenti di distretto o loro delegati che a loro volta effettueranno la ricognizione delle disponibilità presso le organizzazioni di loro riferimento territoriale. All’arrivo di uomini e mezzi attivati, si provvederà all’accreditamento presso la segreteria allestita nella sala operativa provinciale e sarà simulato l’allestimento del campo base.

Per la comunicazione radio viene coinvolta l’Associazione Radio Amatori Provinciale. Alla chiusura delle operazioni si effettuerà un debriefing dove verranno prodotte un paio di slide che concerne la valutazione dell’attività addestrativa (punti di forza/punti di debolezza) e un’ulteriore slide con proposte per migliorare la “prontezza” della risposta come colonna mobile provinciale.