Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Notizie stampa

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Frana Fantoni: in arrivo un milione di euro

Frana Fantoni: in arrivo un milione di euro

pubblicato il 20/04/2018

Oggi ho parlato con l’assessore regionale Bottacini che mi ha confermato l’inserimento di questo intervento nel piano nazionale “Italia Sicura” licenziato dal Ministero dell’Ambiente. Con i soldi che arriveranno, un milione di euro, realizzeremo il quarto stralcio e metteremo in sicurezza la strada anche in previsione del progetto del Comune di Recoaro Terme per valorizzare il comprensorio di Recoaro Mille”.

E’ salito fino alla frazione di Fongara per sostenere ancora una volta il sindaco Giovanni Ceola nelle sue richieste e “perché chi ha scelto di vivere, o di tornare a vivere qui e dunque di ridare vita a questa parte di montagna ha diritto a farlo in sicurezza”. E alla fine non poteva essere più radiosa la mattinata del Presidente della Provincia di Vicenza Achille Variati, complice anche la splendida giornata meteorologica.

Con il finanziamento che arriverà da Roma, via Venezia, infatti, si metterà finalmente la parola “fine” ad una vicenda, quella della Frana Fantoni, lunga oramai 40 anni e che riguarda un’area di circa 60.000 metri quadrati. Soldi che serviranno a realizzare l’ultimo pozzo strutturale, fondamentale per tenere sotto controllo il fronte del cospicuo smottamento. Ad oggi sono 4 le strutture già poste in essere per un totale di spesa di 3.700.000 euro, di cui 750.000 co-finanziati dalla Regione Veneto.

“Questo pozzo, collocato fra il 1° ed il 3° – sottolinea il Consigliere Delegato all’Urbanistica Santo Montagna – avrà anch’esso un diametro di 10 metri per 15 metri di profondità e contribuirà, dopo aver completato l’arco,  a rallentare il movimento franoso e a drenare e convogliare le acque di versante fuori dall’area interessata”.

Felice anche il sindaco Ceola, che potrà ora concentrarsi sul progetto per ridare dignità e vivacità turistica a Recoaro Mille e alle sue strutture, potenzialmente decisive per lo sviluppo turistico della zona. A dargli l’ultimo assist proprio il Presidente Variati: “Pensiamo di ottenere il finanziamento entro l’estate, poi partiremo subito per appaltare i lavori. Come Provincia, nonostante le difficoltà economiche vissute dopo la riforma dell’ente, non abbiamo mai abbassato la guardia come confermano le 9 centraline di monitoraggio che abbiamo installato due anni fa per controllare la situazione”.