Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Dieci anni di Festival Alto Vicentino

Dieci anni di Festival Alto Vicentino

pubblicato il 08/06/2016

Un traguardo e insieme un punto di partenza. Dieci anni possono essere lunghi una vita. Lo sanno bene i 3 amici cinefili che un giorno decisero di mettere assieme un po’ di cortometraggi e offrire un’estate diversa agli abitanti di Santorso. Il “Festival Alto Vicentino” nacque così, con 30 “corti” e tanto entusiasmo. “Oggi – sottolinea Alessandro Zaffonato, storico organizzatore e presidente del Fav – l’entusiasmo è sempre grande e siamo passati a 1.778 titoli provenienti da 100 Nazioni”. Dal giardino di casa ad una kermesse internazionale, e scusate se è poco.

Una decima edizione, anche questa ospitata nella splendida Villa Rossi e nel rinnovato parco sottostante, che trasformerà il paese in una sorta di casa del cinema e la bellissima location in un irripetibile multisala dove tutti coloro che passeggeranno potranno fare tappa nei numerosi blocchi di proiezione. Incontrando nuovi ospiti e registi importanti.

La manifestazione durerà 6 giorni, a partire da martedì 14 giugno (ore 19.30), prima serata dedicata al lavoro svolto dagli studenti della scuola Cipani. Per Chiara Luisetto, Consigliere Delegato alla Cultura dell’Area Vasta di Vicenza, la combinazione è splendida: “Mettere assieme la Cultura, che è ciò che dà il senso alla vita, l’amore per il Cinema e la bellezza di un luogo così ricco di suggestione, significa non aver paura di volare e soprattutto di credere nella forza di ciò che si fa e si propone. E noi, che siamo la Casa dei Comuni, siamo vicini a questa iniziativa che rinnova anche il senso della speranza mettendo assieme il mondo della scuola con i grandi temi sociali”.

Per festeggiare la decima edizione saranno ospitati anche 3 tra i più importanti festival italiani dedicati ai cortometraggi: l’Amarcort Film Festival di Rimini, l’Euganea Film Festival ed il Nonantola Film Festival. Proporranno, “chicca” in un programma già bellissimo, una selezione dei loro migliori cortometraggi. “Ci riteniamo piuttosto soddisfatti per il programma di quest'anno” - commenta Zaffonato - oltre ad aver riproposto alcune serate che nelle edizioni scorse hanno avuto successo, abbiamo volutamente deciso di concentrarci anche su temi sociali che speriamo forniscano ai nostri visitatori un valido spunto di dialogo, così come hanno sempre fatto i cortometraggi, quest'anno ancora più numerosi ed internazionali”.

Soddisfatta anche l’Assessore alla Cultura del Comune di Santorso, Elena Zavagnin: “Attività come il Festival Alto Vicentino contribuiscono a risaltare l'importanza di luoghi come Villa Rossi e il Parco, veri gioielli architettonici nell'Alto Vicentino. Siamo lieti di aver recentemente rinnovato il Parco, perché riteniamo fondamentale mantenerne la bellezza romantica che tanto contraddistingue la nostra città e ne incanta i visitatori. Anche le persone diversamente abili, dal momento che è fruibile anche da loro”.

Programma

Martedì 14 Giugno

Ore 19.30: Quel Bastardo Giallo presenta “Viral: da Youtube con furore. Il cinema ai tempi di Youtube”: proiezione di “Kung Fury”, discussione finale con Fabio Reato

Ore 20:30: Piccoli Registi, presentazione delle attività svolte in collaborazione con l’Istituto Comprensivo G. B. Cipani di Santorso.

Mercoledì 15 Giugno

Ore 19:30: Quel Bastardo Giallo presenta “Viral: da Youtube con furore. Il cinema ai tempi di Youtube”: proiezione di “Italian Spiderman”, discussione finale con Fabio Reato

Ore 21:00 inizio serata e presentazione del film

Ore 21:15 proiezione del film “Oscar” a seguire dialogo con il regista Dennis Dellai
(Biglietto di ingresso: 5€, per prenotazioni scrivere a info@festivalaltovicentino.it i biglietti saranno disponibili anche ad inizio serata fino ad esaurimento)

Giovedì 16 Giugno

Ore 19:30: Quel Bastardo Giallo presenta “Viral: da Youtube con furore. Il cinema ai tempi di Youtube”: proiezione di un titolo a sorpresa, discussione finale con Fabio Reato

Ore 21:00 inizio serata e presentazione del film

Ore 21:15 proiezione del film “Alienween” a seguire dialogo con il regista Federico Sfascia

Venerdì 17 Giugno

Ore 19:30 Incontro con MaiMa– Associazione per la lotta all'omofobia e il riconoscimento dei diritti

Ore 20:30 Concerto Plastic Lungs

Ore 21:20 inizio serata proiezioni dei cortometraggi selezionati

Sabato 18 Giugno

Ore 19:00 Presentazione del documentario “Protocollo di Accoglienza Diffusa: Il Documentario” di Matteo Pietrobelli. Al termine della proiezione ci sarà una discussione con il regista

Ore 21:15 Inizio della serata di premiazione dei cortometraggi vincitori con il saluto della autorità

Ore 24:00 Inizio della notte bianca del cinema

Domenica 19 Giugno

Ore 15:00 Inizio proiezioni dei migliori cortometraggi della storia del Festival Alto Vicentino

Ore 19.00"Si fa sera. Aperitivo in bianco e nero" a cura dell'associazione Il mondo nella città.

Ore 20.15, presentazione del cortometraggio realizzato dai ragazzi richiedenti e titolari di protezione internazionale e umanitaria ospiti dell'associazione. Regia di Matteo Pietrobelli

Ore 21.30, concerto "In memoria di Padre Komitas. Concerto per il centenario del genocidio degli Armeni". Giuseppe Dal Bianco (duduk armeno, flauti etnici) Giuseppe Laudanna (tastiera, percussioni) Mauro Lazzaretti (voce narrante).

Le attività della domenica sera rientrano nelle celebrazioni della Giornata Mondiale del Rifugiato.