Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Dallo Stato 3,1 milioni di euro per disabili e strade

Dallo Stato 3,1 milioni di euro per disabili e strade

pubblicato il 27/10/2016

Vicenza, 24 ottobre 2016 - Ossigeno per il bilancio della Provincia: arrivano 3,1milioni di euro che andranno a ridurre il disavanzo e a finanziare servizi essenziali quali l'assistenza agli alunni disabili e la manutenzione delle strade.

La variazione al bilancio 2016 è stata approvata all'unanimità dal Consiglio Provinciale. Una buona notizia che, ad onor del vero, ci si attendeva visto che arriva a colmare vuoti creati dagli enormi tagli voluti dalla legge di riforma delle Province. Tagli che mettevano a rischio i servizi stessi offerti dalla Provincia, a tutto svantaggio quindi di cittadini e territorio.

“Per il prossimo anno -ha commentato il Presidente della Provincia Achille Variati- ci aspettiamo maggiore stabilità, perché abbiamo necessità di investimenti a lungo termine su strade e scuole. Vorremmo ricominciare a ragionare su una programmazione triennale e dire basta alla precarietà che ha contraddistinto i bilanci degli ultimi anni. Sia chiaro: non lo chiediamo per la sopravvivenza dell'ente, ma per poter svolgere al meglio le importanti funzioni che ci sono rimaste.”

Nel dettaglio, è il consigliere Mauro Beraldin, delegato al bilancio, a spiegare le voci di maggiore interesse per un bilancio che, è utile ricordarlo, pareggia a 162milioni di euro.

Dallo Stato arrivano 3,1milioni di euro. Una parte, 1.113.552 euro, ritornano quale compensazione per il mancato gettito dell'imposta di trascrizione dei veicoli. Serviranno per ridurre il disavanzo di parte corrente prodotto dai tagli previsti dalla riforma. Ulteriori 1.210.336 euro sono destinati all'assistenza agli alunni con disabilità fisiche o sensoriali.  Un impegno importante che la Provincia ha portato avanti con grande senso di responsabilità, prelevando dal bilancio proprio in attesa che le venissero riconosciuti i fondi che le spettavano. Attraverso Upi Veneto arrivano i rimanenti 788.671 euro, parte di un fondo di 100milioni destinato alla gestione delle strade ex Anas e che rimangono vincolati alla manutenzione dei piani viabili.

Sempre a proposito di viabilità, il consigliere delegato Renzo Marangon ricorda che dalla Regione arrivano 40mila euro che, in seguito ad accordo con il Comune di Arcugnano, verranno utilizzati per la sistemazione della strada provinciale 126 Fimon. Grazie alla riduzione di spese correnti sono possibili altri due interventi: la messa in sicurezza della SP Favorita, con contributo al Comune di Sarego di 24mila euro, e la sistemazione dell'intersezione tra le strade provinciali Schiavonesca Marosticana e Rameston con un finanziamento di 31mila euro che si vanno ad aggiungere ai 410mila euro del Comune di Marostica.

Buone notizie anche sul fronte dell'edilizia scolastica, come sottolinea il Consigliere delegato Ennio Tosetto. Grazie a variazioni di bilancio, 50mila euro vengono destinati ad indagini antisismiche su edifici scolastici, in modo da completare un intervento già iniziato. E proprio a seguito di indagini sugli sfondellamenti e distacchi di intonaco eseguiti quest'estate, ulteriori 50mila euro vengono utilizzati per manutenzione di controsoffitti.

Il trasporto degli alunni disabili viene garantito per l'anno scolastico in corso grazie a 140.000 euro che la Provincia mette a disposizione nonostante non si tratti di una funzione propria. Tenuto conto che la Regione Veneto, a cui competerebbe l'onere, non ha ancora preso in carico la funzione né ha assegnato il finanziamento, la Provincia provvede a proprie spese, per permettere la continuità del servizio ed evitare ulteriori difficoltà alle famiglie.