Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Notizie stampa

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Archivio news / 2013 / Stazione unica appaltante: la Provincia gestisce il servizio per Prefettura e Comuni

Stazione unica appaltante: la Provincia gestisce il servizio per Prefettura e Comuni

pubblicato il 27/05/2013

Provincia, Prefettura e Comuni uniti per acquisti più convenienti e lavori pubblici più veloci

Uniti è bello. E soprattutto conveniente. Ne sono convinti i 40 Comuni che hanno manifestato interesse verso la Stazione Unica Appaltante della Provincia di Vicenza, voluta dal Commissario Straordinario e sostenuta dal Prefetto Melchiorre Fallica per gestire in maniera più celere ed economica non solo l'acquisto di beni e forniture, ma anche l'affidamento di lavori pubblici.
Già dallo scorso anno la Provincia sta lavorando ad un organismo che per conto di Provincia, Comuni ed enti territoriali acquista beni e forniture, dalla carta alla cancelleria ai buoni pasto.
Oggi la convenzione approvata dal Commissario Straordinario della Provincia fa un passo in più, fino a comprendere anche l'affidamento dei lavori pubblici, che significa realizzazione di strade e scuole, gestione del verde pubblico, trasporto scolastico e molto altro.
L'obiettivo è duplice: da un lato ottenere prezzi più bassi grazie ai maggiori quantitativi da acquistare, dall'altro gestire le gare attraverso dipendenti della Provincia, in modo da sgravare i Comuni che non hanno risorse da dedicare a queste procedure complesse e articolate.
Nel dettaglio, la Provincia si occupa di tutte le attività legate all'indizione, allo svolgimento e all'aggiudicazione della gara, redige gli atti di gara, il bando, il disciplinare, cura tutti gli adempimenti relativi alla procedura, compresi gli obblighi di pubblicità e di comunicazione. L'aggiudicazione definitiva e la stipula del contratto spettano invece al Comune.
“Rispondiamo a un'esigenza dei Comuni, in particolare quelli più piccoli -spiega il direttore generale della Provincia Angelo Macchia- mettere in comune conoscenze e risorse significa velocizzare le procedure nel rispetto della normativa. Significa che i tempi si accorciano per realizzare i lavori pubblici, a tutto vantaggio della comunità, e che gli acquisti diventano più convenienti, a tutto vantaggio delle casse degli enti pubblici e, di conseguenza, delle tasche dei contribuenti.”
Un'operazione che si muove sulla scia della normativa anticorruzione, visto che il controllo degli enti aderenti è garanzia di procedure chiare e trasparenti. Non a caso la nascita della Stazione Unica Appaltante è tenuta a battesimo dalla Prefettura di Vicenza. “E' un validissimo supporto ai Comuni e a tutti gli Enti locali che vorranno avvalersene -commenta il Prefetto Melchiorre Fallica- perchè li solleva da incombenze burocratiche e favorisce il formarsi di professionisti molto esperti, con abbattimento quasi totale del contenzioso.” Già il Prefetto ha assistito ad una simile iniziativa a Crotone, quando era Prefetto là, e ne può quindi testimoniare il successo anche in termini di trasparenza, grazie al monitoraggio da parte della Prefettura e delle Forze dell’Ordine.