Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Notizie stampa

Tu sei qui: Home / Notizie stampa / Archivio news / 2013 / Programma estate Asiago 2013

Programma estate Asiago 2013

pubblicato il 08/07/2013

Altro che noia. Sull'Altopiano dei Sette Comuni, e segnatamente fra Asiago, Gallio e Roana, tutto il resto dell'estate 2013 si preannuncia come un gioioso e lungo happening dove ogni generazione potrà ritrovarsi in un calendario fitto di oltre 300 appuntamenti. Presentato questa mattina nella Sala Rossa di palazzo Nievo dal vicepresidente dell'amministrazione asiaghese Roberto Rigoni e dal vicesindaco di Roana Luigi Martello, ospiti del Capo Gabinetto della Provincia di Vicenza Dino Secco, il programma spazia su tutti i campi con un occhio di riguardo verso i giovani. Al riguardo il clou è certamente il concerto del 3 agosto in Piazza Duomo di Malika Ayane, ma da tenere in agenda anche il Company Contatto Tour 2013 e “The Hangar” la festa dei giovani che si terrà presso l’aeroporto Romeo Sartori di Asiago. “Questo – sottolinea il vice sindaco Roberto Rigoni – è il nono anno di programmazione, a conferma che l'Altopiano soprattutto nel suo segmento Asiago-Gallio-Roana, sa dare accoglienza e fare programmazione turistica a tutto tondo. Ed il turismo, nonostante quello che dice qualcuno, è la fonte primaria della nostra economia”. Concetti ribaditi ed ampliati anche da Dino Secco, che precisa: “L'Altopiano è la nostra Mecca, su 2 milioni di presenze turistiche nel Vicentino ben 700mila riguardano questi luoghi. E a vedere quello che anche questa volta gli amministratori locali sono riusciti a realizzare, non posso che esprimere loro il mio plauso per questa capacità di trovare risorse. Davvero complimenti”.

Musica, ma non solo, con la mostra di Andy Warhol allestita presso il Museo Le Carceri fino al 15 settembre, 44 opere originali di questo incredibile esponente della Pop Art, a fare da filo rosso, anzi colorato, di un viaggio che abbraccia tutta la cultura e l'intrattenimento. E dalle serate musicali presso il palco centrale di Asiago con i gruppi musicali dell’Altopiano, si arriva al concerto dei Nomadi che festeggeranno ad Asiago i 50 anni dall’inizio della loro carriera, al tributo agli Abba. Jazz, musica sacra, classica e pop a far da contorno. Dalle note alle parole, si passa dagli spettacoli teatrali alla Rassegna “Il Futuro di Copernico” - ciclo di conferenze, in collaborazione con l’Osservatorio Astronomico di Padova sede di Asiago e il Dipartimento di Astronomia dell’Università di Padova - che si concluderà il 24 agosto con la Notte Nera giunta alla sua settima edizione. Tra luglio e agosto verranno riproposti gli ormai storici appuntamenti “I mercoledì dell’astronomia” e le varie visite agli osservatorio di Pennar ed Ekar sempre in collaborazione con l’Osservatorio Astronomico di Asiago.

Sul palco centrale e al Palazzo del Turismo Millepini di scena gli “Aperitivi con l’Autore”, incontri e presentazioni di libri di autori del calibro di Antonio Caprarica, Mauro Corona, Sergio Romano e molti altri. Visto l’avvicinarsi del centenario della Grande Guerra, verranno proposte delle iniziative presso il Forte Interrotto anche per valorizzare il ripristino di uno dei luoghi più conosciuti del nostro Altopiano. All’interno del Forte verranno fatte delle rappresentazioni teatrali, dei concerti ed una mostra fotografica. Sempre nell’ambito del centenario della Grande Guerra è stata organizzata la manifestazione, con relativa rievocazione storica, della “Battaglia dei Tre Monti” che si terrà nei comuni di Asiago e Gallio.
Non mancheranno i concerti di musica classica con la 47ª edizione di AsiagoFestival.
In tutto il periodo estivo ci saranno i laboratori per bambini nell’ambito dell’iniziativa “GiocAsiago”, che si svolgeranno presso il Museo Le Carceri, presso le scuole elementari di Asiago e al Museo dell’Acqua in Località Kaberlaba.
In tutto il periodo estivo verranno proposte delle escursioni giornaliere a cura dell’Associazione “Guide Altopiano” e saranno sia di carattere naturalistico che di carattere storico e in questo caso verranno visitati i più importanti luoghi dell’Altopiano in cui si è combattuto durante la Prima Guerra Mondiale.

E spostandoci di qualche chilometro, Roana sarà teatro di feste cimbre come Hogazait e Venigallia ma anche di altri eventi dedicati ai bambini, al teatro di strada e all'arte, come ricorda il vicesindaco Luigi Martello. “Ogni sera insomma – conclude Rigoni – l'Altopiano presenterà una attività e di questo vanno ringraziate anche le associazioni e i volontari disposti a investire tempo ed energia per il territorio. A cominciare dalle Guide Altopiano per la rassegna della Grande Guerra”. E con tanti saluti per una volta a Patto di Stabilità, tagli e crisi.