Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Lavoro

Tu sei qui: Home / Lavoro / Patto Sociale per il Lavoro

Patto Sociale per il Lavoro Vicentino

pubblicato il 01/09/2016

AREA RISERVATA MONITORAGGIO E RENDICONTAZIONE

Patto Sociale per il Lavoro Vicentino


centro.jpg

Era il 2010 quando la Provincia di Vicenza ha approvato per la prima volta il progetto denominato “Patto Sociale per il Lavoro Vicentino”.

La Provincia e altri soggetti proponenti ovvero le 4 Conferenze dei Sindaci, le 4 ULSS Vicentine, le Associazioni Imprenditoriali (Assoindustria, Assoartigiani, Apindustria, ASCOM, CNA), le Organizzazioni Sindacali (CGIL, CISL, UIL), e la Fondazione Cariverona - che ha approvato e sostiene il progetto - hanno sottoscritto un Accordo di Cooperazione per dare concreto avvio al progetto.

Da quella data la Fondazione Cariverona , analizzando gli sviluppi, ha ritenuto questo progetto una buona prassi da sostenere. L'attuale edizione si concluderà nel Marzo 2017. In sintesi si prevede di  utilizzare una serie di strumenti e di politiche congiunte per fare rete con gli attori territoriali al fine di fronteggiare le ripercussioni, sulle persone svantaggiate, determinate dalla grave crisi del mercato del lavoro.

A seguito della positiva adesione da parte dei 17 Partners, dei Comuni del territorio e delle aziende, sono stati raggiunti gli obbiettivi (vedi resoconto) prefissati in entrambe le Azioni 1 e 2 e proprio grazie al successo ottenuto, la Fondazione Cariverona ha dato la disponibilità ad integrare le attività del Progetto favorendo la sinergia con le altre risorse della Regione Veneto previste dal Fondo
Sociale Europeo.

Gli obiettivi principali da cui si è partiti sono:

  • un sostegno al reddito ai cittadini-lavoratori privi di introito economico;
  • reintegrazione nel mercato del lavoro dei lavoratori disoccupati o in mobilità attraverso un sistema di “formazione interna assistita”, che consiste nella collocazione all’interno delle Aziende dei lavoratori con un abbattimento dei costi (sgravi fiscali) e con una formazione personalizzata fatta dall’Azienda;
  • integrazione e governo istituzionale e operativo delle politiche dei rispettivi partner per gestire al meglio le risorse umane e finanziarie di tutti gli attori coinvolti anche al fine di evitare sovrapposizioni, ripetizioni e comunque diseconomie.

A tal fine i progetti si sviluppano intorno a due azioni:

  • AZIONE 1: gestita con i Comuni del territorio che hanno sottoscritto apposito Accordo di programma, finalizzata a realizzare politiche di sostegno al reddito e rivolta a persone che versano in situazioni di vulnerabilità, impoverimento, esclusione sociale.
  • AZIONE 2: gestita con le aziende del territorio vicentino, che aderiranno al progetto, finalizzata a realizzare inserimenti lavorativi facilitati con lo strumento del tirocinio attraverso un percorso formazione aziendale assistita. Le persone che abbiano già svolto un tirocinio nell'ambito di precedenti edizione non possono ripetere l'esperienza.

Ora lo sviluppo progettuale incontra una fase storica di riforme che mette in discussione il ruolo della Provincia ed a rischio la progettazione citata.

La Provincia non potendo accettare tale rischio ha deliberato in data 28 Giugno 2016 la costituzione di un Patto Territoriale Lavoro ed Inclusione Sociale del territorio vicentino proponendola ai soggetti istituzionali costituenti il Patto Sociale.

Tale accordo ha avviato le attività in un incontro tenutosi il 6 Settembre 2016 ed ospitato da Villa Cordellina a Montecchio Maggiore una delle prestigiose sedi della Provincia di Vicenza . I lavori sono stati coordinati dal Consigliere Provinciale delegato al Lavoro Valter Orsi che, accompagnato da una presentazione grafica, ha posto in relazione l'iniziativa con il PATTO SOCIALE  PER IL LAVORO.
Sono state sottolineate le finalità dell'accordo delineandone, con il significativo apporto dei presenti, le prospettive nonchè le immediate scadenze ed impegni

Files
Allegato A) Allegato A)   103.7 KB  
Links