Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Lavoro

Tu sei qui: Home / Lavoro / Cittadini e lavoratori - Info / Strumenti di sostegno al reddito per lavoratori disoccupati - NasPI - DIS-COLL

Strumenti di sostegno al reddito per lavoratori disoccupati - NasPI - DIS-COLL

pubblicato il 07/04/2016

Avviso Legale
Le informazioni presenti in questa pagina non hanno carattere di ufficialità e sono messe a disposizione degli utenti solo a titolo informativo.
Per la fonte ufficiale è necessario consultare il sito dell'INPS, dove si possono trovare tutte le informazioni necessarie.

NAspI = Nuova assicurazione sociale per l'impiego

 

E' una prestazione economica, istituita dal 1° maggio 2015, che sostituisce l’indennità di disoccupazione denominata Assicurazione Sociale per l’Impiego (AspI).

È una prestazione a domanda, erogata a favore dei lavoratori dipendenti che abbiano perduto involontariamente l'occupazione dal 1° maggio 2015.

La domanda va presentata telematicamente all'INPS www.inps.it

La domanda di NaspI presentata all'INPS equivale a dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro.

Entro 15 giorni dalla presentazione della domanda è necessario contattare il Centro per l'Impiego di residenza/domicilio . Tali lavoratori riceveranno entro 2 giorni dalla richiesta di NASPI un SMS e/o una mail ai recapiti dichiarati nella domanda di Naspi. Con tale messaggio verrà fissato un appuntamento al Centro per l'impiego. Tale SMS o mail è il contatto con il Centro per l'impiego. Qualora l'SMS o la mail non pervenissero entro i 10 giorni dalla domanda di NASPI , il lavoratore dovrà prenotare l'appuntamento per il patto di servizio attraverso il sito www.cliclavoroveneto.it .

Ottenuto l'appuntamento ci si dovrà presentare al CPI prescelto, con cinque minuti di anticipo, muniti di valido documento di riconoscimento, permesso di soggiorno in corso di validità (se cittadini extracomunitari od apolidi) e curriculum professionale.

    ALCUNE SINTETICHE INFORMAZIONI

    A CHI SPETTA

    Spetta ai lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che abbiano perduto involontariamente il lavoro, ivi compresi:

    • gli apprendisti;
    • i soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato;
    • il personale artistico con rapporto di lavoro subordinato;
    • i dipendenti a tempo determinato delle Pubbliche Amministrazioni

     

    A CHI NON SPETTA

    Non sono destinatari della indennità di disoccupazione NASpI:

    • i dipendenti a tempo indeterminato delle Pubbliche Amministrazioni;

    • gli operai agricoli a tempo determinato e indeterminato;

    • i lavoratori extracomunitari con permesso di soggiorno per lavoro stagionale, per i quali resta confermata la specifica normativa.

    • Inoltre, non possono accedere all'indennità di disoccupazione NASpI i lavoratori titolari di trattamento pensionistico diretto

     

    REQUISITI DI ACCESSO

      • stato di disoccupazione;

      • 13 settimane di contribuzione nei 4 anni precedenti;

      • 30 giornate di prestazione lavorativa indipendentemente dal minimale contributivo nei 12 mesi precedenti.


      PRESENTAZIONE DOMANDA ENTRO 68 GIORNI A PENA DI DECADENZA

      La domanda per il riconoscimento dell'indennità di disoccupazione NASpI deve essere presentata all'INPS, esclusivamente in via telematica, attraverso uno dei seguenti canali:

      • WEB: servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell'Istituto www.inps .it ;

      • Contact Center integrato INPS – INAIL: n. 803164 gratuito da rete fissa oppure n. 06164164 da rete mobile;

      • Enti di Patronato: attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi

      Per maggiori informazioni consultare il sito dell'INPS www.inps .it

       

      DIS-COLL= indennità di disoccupazione per i collaboratori coordinati e continuativi

       

      L’art. 15 del decreto legislativo ha istituito, in via sperimentale per il 2015, in relazione agli eventi di disoccupazione verificatisi a decorrere dal 1° gennaio 2015 e sino al 31 dicembre 2015, una nuova indennità di disoccupazione mensile - denominata DIS-COLL - rivolta ai collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, che abbiano perduto involontariamente la propria occupazione. Per evento di disoccupazione si intende l’evento di cessazione dal lavoro che ha comportato lo stato di disoccupazione.

      A CHI SPETTA

      Spetta ai collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto - con esclusione degli amministratori e dei sindaci - iscritti in via esclusiva alla gestione separata presso l’INPS, non pensionati e privi di partita IVA, che abbiano perduto involontariamente la propria occupazione.

      REQUISITI

      L’indennità DIS-COLL è riconosciuta ai lavoratori, come individuati nel punto precedente, che soddisfino congiuntamente i seguenti requisiti:

      • siano, al momento della domanda di prestazione, in stato di disoccupazione ai sensi dell’art. 1, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 181 (stato di disoccupazione);
      • possano fare valere almeno tre mesi di contribuzione nel periodo che va dal 1° gennaio dell’anno solare precedente l’evento di cessazione dal lavoro al predetto evento (accredito contributivo di tre mensilità);
      • possano fare valere, nell’anno solare in cui si verifica l’evento di cessazione dal lavoro, un mese di contribuzione oppure un rapporto di collaborazione di cui al punto 2.1 di durata pari almeno ad un mese e che abbia dato luogo ad un reddito almeno pari alla metà dell’importo che dà diritto all’accredito di un mese di contribuzione (requisito contributivo/reddituale).

      Analogamente a quanto avviene per le prestazioni in ambito ASpI la categoria di lavoratori in argomento potrà, al momento della presentazione della domanda di DIS-COLL, rilasciare direttamente all’INPS la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro,


      PRESENTAZIONE DOMANDA ENTRO 68 GIORNI, A PENA DI DECADENZA, DALLA DATA DI CESSAZIONE DEL CONTRATTO

      Per la fruizione dell’indennità DIS-COLL i lavoratori con contratto di collaborazione di cui al comma 1 del richiamato art. 15 devono presentare apposita domanda all’INPS, esclusivamente in via telematica, entro il termine previsto a pena di decadenza di sessantotto giorni dalla data di cessazione del contratto di collaborazione.

      Al momento della presentazione della domanda telematica di DIS-COLL all' INPS gli interessati possono rilasciare direttamente all’INPS la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro - DID.

      Tali lavoratori riceveranno entro 2 giorni dalla richiesta dell'indennità un SMS e/o una mail ai recapiti dichiarati nella domanda presentata all'INPS. Con tale messaggio verrà fissato un appuntamento al Centro per l'impiego. Tale SMS o mail è il contatto con il Centro per l'impiego. Qualora l'SMS o la mail non pervenissero entro i 10 giorni dalla domanda , il lavoratore dovrà prenotare l'appuntamento per il patto di servizio attraverso il sito www.cliclavoroveneto.it .

      Ottenuto l'appuntamento ci si dovrà presentare al CPI prescelto, con cinque minuti di anticipo, muniti di valido documento di riconoscimento, permesso di soggiorno in corso di validità (se cittadini extracomunitari od apolidi) e curriculum professionale.

       

       

      Per maggiori informazioni consultare il sito dell'INPS www.inps .it