Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Lavoro

Tu sei qui: Home / Lavoro / Cittadini e lavoratori - Info / PATTO DI SERVIZIO ONLINE PER IL PERSONALE PRECARIO DELLA SCUOLA

PATTO DI SERVIZIO ONLINE PER IL PERSONALE PRECARIO DELLA SCUOLA

pubblicato il 07/06/2018
Personale precario delle scuole: dichiarazione di immediata disponibilità e patto di servizio. Modalità di effettuazione.

Da qualche giorno è stato attivato in cliclavoroveneto > cpi online > PATTO DI SERVIZIO ONLINE riservato al personale precario della scuola...

questo è il testo informativo:

Il Decreto legislativo n. 150 del 14/11/2015 prevede che per poter essere considerati disoccupati dal punto di vista amministrativo è necessario effettuare una Dichiarazione di immediata disponibilità (DID) e contattare poi un Centro per l’impiego per sottoscrivere un Patto di servizio personalizzato (PSP).

La sottoscrizione del Patto di servizio è anche un atto necessario per poter percepire la NASPI qualora se ne abbia fatto richiesta.

Normalmente il Patto di servizio va concordato presentandosi direttamente al proprio Centro per l’impiego.

Per il personale precario della scuola che ha avuto un contratto di lavoro con un istituto scolastico con sede in Veneto e che intende ricollocarsi nell’ambito del medesimo settore nel corso del successivo anno scolastico, è stata predisposta una procedura telematica speciale che permette di concordare un patto di servizio semplificato, senza doversi presentarsi direttamente al CPI e in cui:

a) ci si impegna a svolgere tutte le azioni richieste per poter essere inserito negli elenchi/graduatorie utilizzate dalle scuole per reclutare personale da impiegare a tempo determinato;
b) ci si impegna, trascorsi sei mesi senza aver ottenuto una ricollocazione, a presentarsi al Centro per l’impiego per aggiornare il Patto di servizio e individuare le nuove azioni utili alla ricollocazione.


La procedura prevede le seguenti fasi:

Aggiornamento dati personali: viene richiesto di controllare ed eventualmente aggiornare i dati anagrafici, di residenza e di domicilio, e i recapiti a cui verranno inviate le comunicazioni.
Conferimento DID e profilazione: viene richiesta la compilazione di una serie di informazioni necessarie per conferire all’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) la Dichiarazione di immediata disponibilità ed ottenere dall’Agenzia l’indice di profilazione che individuil cosiddetto grado di intensità di aiuto che viene attribuito ad ogni persona disoccupata. Qualora si sia già provveduto a rilasciare la DID direttamente sul portale ANPAL la procedura non chiederà di completare questa fase.
Sottoscrizione Patto di servizio: viene richiesta la compilazione di una serie di informazioni utili per predisporre il Patto; una volta fornite tutte le informazioni necessarie è possibile visionare in antemprima il Patto e quindi accettarlo/sottoscriverlo digitalmente tramite un apposito comando.
Controfirma e download/stampa del Patto: il Patto sottoscritto sarà visionato dal Centro per l’impiego che lo controfirmerà (normalmente entro tre giorni lavorativi). Un SMS e una mail rispettivamente al numero di cellulare e all’indirizzo mail indicati nella sezione dati personali avviserà dell’avvenuta controfirma del Patto da parte del CPI e la possibilità di poterne scaricare/stampare una copia.



Files
Proposta patto di servizio Proposta patto di servizio   108.4 KB   Preview
Proposta di patto di servizio per il personale precario della scuola