Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Tu sei qui: Home / Focus / Un incontro di studi sulle indagini archeologiche alle Fratte di Fimon

Un incontro di studi sulle indagini archeologiche alle Fratte di Fimon

pubblicato il 19/04/2012

"La ripresa delle ricerche nelle Valli di Fimon e l ’indagine archeologica in localita’ Le Fratte- Comune di Arcugnano":  questo il titolo del convegno di studi promosso dalla Provincia per il 3 maggio prossimo alle 15 in Villa Cordellina di Montecchio Maggiore.

  Organizzato dalla Provincia di Vicenza e dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto, vedrà la partecipazione anche del dottor Vincenzo Tiné.

 “Le indagini svolte in località Le Fratte, sito dell'Età del Rame – sottolinea l'assessore provinciale ai beni ambientali Paolo Pellizzari – stanno dando delle risultanze di grande interesse e la presenza del dottor Tiné ne è un'ulteriore conferma”.

 Dopo i saluti delle autorità, i lavori saranno aperti dalla relazione della dottoressa Elodia Bianchin Citton sul progetto di ricerca sugli abitati lacustri delle Valli di Fimon. A seguire Claudio Balista e Luca Rinaldi, dello studio Geoarcheologi Associati, e Mirco De Stefani e e Stefano Bertola, dell'Università di Ferrara, inquadreranno l'area interessata sotto il profilo geomorfologico.

 Dalle 16.30 il convegno entra nel vivo con il resoconto sul cantiere archeologico della dottoressa Bianchin e degli archeologi Valerio Chiezzi, Fausto Ciacci e Domenico Liperoti. Il tempo di una pausa, poi rush finale con la presentazione dello studio archeobotanico e l'approfondimento sulle strutture lignee dell'insediamento.

 In principio fu Paolo Lioy e da allora molta storia è passata fra le mani degli esperti chiamati a sciogliere il “mistero” di un lago antichissimo e di insediamenti ancora tutti da esplorare.

In allegato il programma dell'incontro.

Files
Programma Programma   1.3 MB