Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Tu sei qui: Home / Focus / Pari Opportunità: Variati presenta la Commissione Provinciale

Pari Opportunità: Variati presenta la Commissione Provinciale

pubblicato il 16/04/2016
Nominati Presidente (Maria Cristina Franco) e Vicepresidente (Loredana Daniela Zanella)

Primo incontro ufficiale, oggi, della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Vicenza. A fare gli onori di casa, in Sala Giunta, è stato proprio il Presidente Achille Variati. “C'è stato un periodo -ha esordito Variati- in cui le pari opportunità andavano di moda. Oggi se ne parla meno, ma il lavoro da fare non è di certo diminuito, anzi, c'è sempre più esigenza di una cultura di genere, contro ogni forma di discriminazione in ambito professionale, formativo, istituzionale.”
Non a caso la promozione delle Pari Opportunità è stata riconosciuta quale funzione fondamentale della Provincia dalla legge di riforma delle funzioni provinciali n. 56/2014 (Legge Delrio). Una competenza che la Provincia svolgerà attraverso la Commissione, in stretto legame con associazioni di categoria, parti sociali, ordini professionali e, naturalmente, con gli enti locali di cui, come ama dire Variati, la Provincia è la casa.

La Commissione è composta da 7 membri:
- 5 eletti dal Consiglio Provinciale su una rosa di candidati che hanno risposto ad un avviso pubblico aperto a tutti, per garantire la più ampia trasparenza. Si tratta di Erika Pegoraro, Anna Domenica Perlotto, Loredana Daniela Zanella, Giuliana Corrado, Valeria Martinelli
- uno è il consigliere provinciale Maria Cristina Franco
- uno è, di diritto, la Consigliera di Parità Grazia Chisin
Al loro interno è stata eletta Presidente Maria Cristina Franco e Vicepresidente Loredana Daniela Zanella.

“Con orgoglio -ha commentato Variati- posso dire che abbiamo una Commissione autorevole, eterogenea sia per esperienza formativa che professionale, proveniente da tutto il vicentino, in modo da rappresentare anche geograficamente tutta la Provincia. Caratteristica comune, così come ha voluto il Consiglio Provinciale, è la competenza specifica nel tema delle pari opportunità, il forte impegno nel sociale, l'esperienza diretta nella gestione delle discriminazioni. E ci sono anche due rappresentanti delle istituzioni, il Sindaco Franco (Costabissara) e l'Assessore Zanella (Arcugnano), che garantiranno il collegamento con i Comuni.” Il Consiglio ha privilegiato nella scelta i singoli curriculum, “ma è opportuno che ci sia un rappresentante dei sindacati - ha sottolineato Variati anche su sollecitazione della Consigliera di Parità Chisin- un nome che ci indicheranno le sigle sindacali e che entrerà a far parte della Commissione”.

Una squadra pronta a lavorare, tanto che è già stato fissato il primo incontro per il 10 maggio. All'ordine del giorno l'elaborazione di progetti per accedere a finanziamenti esterni, visto che la Commissione non ha, per ora, un fondo proprio, anche se il Presidente Variati ha assicurato che “la Provincia farà la sua parte”. “Abbiamo idee ed entusiasmo -ha affermato il Presidente Franco- e siamo certe che i buoni progetti trovino sempre adeguati finanziamenti. Cominceremo da subito a lavorare con le scuole, perché è lì che mette radici la cultura delle pari opportunità. E poi riserveremo attenzione particolare ai disabili, alle donne vittime di violenza, a chi assiste persone in difficoltà, che deve trovare valido supporto nella società.”

La nuova Commissione può contare sull'esperienza di una struttura provinciale che, pur annoverando da poco tempo le pari opportunità tra le funzioni fondamentali, è sempre stata sensibile al tema delle discriminazioni, tanto da essersi dotata di apposita Commissione Pari Opportunità già nel 1992. E' attivo l'indirizzo di posta elettronica commissione.pariopportunita@provincia.vicenza.it a cui tutti i cittadini si possono rivolgere per eventuali segnalazioni o semplicemente per informazioni. Chi preferisce il telefono può contattare lo 0444-908160.

archiviato sotto: