Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Tu sei qui: Home / Focus / "Vota il Presepio", un concorso per tutti

"Vota il Presepio", un concorso per tutti

pubblicato il 10/12/2015
La Provincia di Vicenza, in collaborazione con il Giornale di Vicenza e TVA Videomedia, premia la creazione artistica di presepi nel nostro territorio.

Beati gli uomini di buona volontà. E di vivace fantasia.

“Vota il Presepe” accende la dodicesima candelina e manda un messaggio di Amore e Fratellanza a tutto il territorio. Tutti possono partecipare alla manifestazione-concorso ideata da Provincia di Vicenza, Tva Videomedia e Il Giornale di Vicenza. Basterà entrare nel sito dell'emittente o ritagliare e spedire i tagliandi che da domenica saranno pubblicati sul quotidiano per segnalare e scegliere la raffigurazione più bella e/o emozionante. Entro febbraio 2016 verranno premiati a Villa Cordellina Lombardi i migliori lavori, suddivisi in 3 categorie: privati, parrocchie, scuole.

“Il presepe – sottolinea il Presidente della Provincia Achille Variati - è certo un'espressione della nostra cultura popolare, legata alle più antiche tradizioni della religiosità e dell’identità civile della popolazione veneta e vicentina. Ma è anche molto di più, simbolo di unità e pace, richiama i valori della famiglia, dell'accoglienza, dello stare assieme”.

A prescindere dal credo religioso. A differenza, infatti, di quanto pensano e predicano i sostenitori di un relativismo culturale vuoto, sciocco e persino discriminante e discriminatorio l'intuizione che San Francesco ebbe nel 1223 è un atto di amore verso gli Uomini e l'Umanità, verso la sacralità della Famiglia e della Vita. Trasversale. E' anche radice di cristianità, certo, quella radice che è alla base della storia europea comune e che l'Europa, come fa notare la consigliere delegata Maria Cristina Franco, “ha volutamente ignorato nella sua Carta”, ma guai a strumentalizzarlo per marcare le differenze, come spesso fanno le anime belle del politically correct.

“Del resto – ricorda Claudio Cegalin, amministratore delegato di Videomedia – questa iniziativa non nasce affatto in contrapposizione, per separare. Non è questo lo spirito”. Insomma, il presepe è gioia, una mano tesa verso l'altro. Conclude Variati: “C'è bisogno di ritrovarsi nei valori universali della sacra rappresentazione, di una comunità che si stringe attorno ad una nuova vita, della gioia della nascita”.

Files
Regolamento Regolamento   124.6 KB   Preview
archiviato sotto: