Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Focus

Tu sei qui: Home / Focus / Maltempo, "Grazie ai volontari della Protezione Civile"

Maltempo, "Grazie ai volontari della Protezione Civile"

pubblicato il 30/10/2018
L'intervento del Presidente FF Maria Cristina Franco e il Consigliere Delegato Renzo Segato
"Questi due giorni hanno messo a dura prova il territorio della provincia ed il Sistema di Protezione Civile. Alla sede del Centro Coordinamento Soccorsi sono arrivate molte segnalazioni e richieste di intervento per far fronte alle problematiche legate sia ai rischi idraulici e idrogeologici che alla difficoltà di comunicazioni e non solo stradali". Nelle parole di Maria Cristina Franco, Presidente FF della Provincia di Vicenza, e Renzo Segato, Consigliere Delegato Provinciale alla Protezione Civile, il dramma vissuto in queste ore in molte aree del Vicentino flagellate dal maltempo. Pioggia, ma non solo. Anche un vento fortissimo, a spazzare e spezzare decine e decine di alberi, interrompendo la circolazione stradale sul Costo ma anche in zone del Basso Vicentino e della cintura urbana di Vicenza, mettendo praticamente al buio l'Altopiano di Asiago, a cominciare proprio dal capoluogo, causa il trascinamento di pali della luce e linee elettriche, e a repentaglio la vita di molti automobilisti, rimasti intrappolati in quella improvvisa foresta orizzontale creata dalle raffiche potenti. E non solo questi ultimi, giacché a tenmere per la propria incolumità sono stati anche i soccorritori, in qualche caso addirittura assediati e minacciati dal crollo continuo delle piante. Ed è proprio a questi che va il grazie più grande dell'amministrazione provinciale: "Sindaci e Comuni - sono stati aperti ben 55 Coc - ma soprattutto il Sistema di Protezione Civile ha saputo affrontare con professionalità e attenzione tutte le emergenze. Centinaia e centinaia di volontari hanno lavorato senza posa per riportare la situazione prima a livelli tollerabili e poi alla normalità. Il Sindaco di Posina Cecchellero, la cui comunità è rimasta isolata a lungo, ha espresso ai nostri Uffici provinciali parole commoventi sull'impegno delle persone intervenute sul posto. Vorremmo sottolineare anche l'importanza dei radioamatori: in un momento in cui anche nel progredito Nordest le comunicazioni elettriche e telefoniche sono venute meno loro hanno garantito voce e collegamento a chi era rimasto completamente solo. Segno che la radio resta un elemento fondamentale almeno nella prima fase del soccorso, quella più delicata. L'augurio è che molti giovani si avvicinino a questa realtà preziosa". Anche Chiara Garbin, dell'Ufficio di Protezione Civile della Provincia, ringrazia i volontari: "Si è trattata di un'emergenza per certi aspetti nuova, nonostante ciò, comunque, la risposta è stata professionalmente altissima. Squadre con idrovore, con motoseghe, a supporto: se siamo riusciti ad affrontare con tempestività queste sfide il merito è dell'alto livello di preparazione e di sacrificio che hanno maturato".
archiviato sotto: