Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Focus

Tu sei qui: Home / Focus / La Provincia di Vicenza sede dell’Accademia della Pubblica Amministrazione. Rucco: “Facciamo scuola per crescere tutti assieme”

La Provincia di Vicenza sede dell’Accademia della Pubblica Amministrazione. Rucco: “Facciamo scuola per crescere tutti assieme”

pubblicato il 27/05/2020

La Provincia di Vicenza diventa scuola di formazione della Pubblica Amministrazione. Aderendo alla Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, è stata infatti individuata come una delle sedi dell’Accademia della Pubblica Amministrazione.
In termini concreti, significa che per i 114 Comuni del territorio vicentino la Fondazione mette a disposizione gratuitamente una serie di servizi che vanno  dalla formazione del personale all’assistenza giuridica, con possibilità di consultare una banca dati normativa e giurisprudenziale, il Contenzioso On Line, la Gazzetta Informa Plus, la Rivista Scientifica Trimestrale on line e di avere accesso al sistema Pitagora con monitoraggio della Trasparenza dell’Ente e rating finanziario.

“Gestire un Comune è sempre più complesso -afferma il presidente della Provincia Francesco Rucco- bisogna essere aggiornati sulla normativa e il personale va continuamente formato, con relativi costi. Sapere di poter contare su un “consulente” autorevole come la Fondazione Gazzetta Amministrativa è un aiuto fondamentale e la Provincia di Vicenza, come Casa dei Comuni, ha voluto che il servizio fosse offerto gratuitamente a tutti i Comuni. In questo modo anche i Comuni più piccoli possono accedere ad informazioni e formazione di elevata qualità, a tutto vantaggio dell’Ente e, di riflesso, del territorio e dei cittadini.”

Il programma formativo per i mesi di giugno e luglio è già disponibile. I corsi si terranno in videoconferenza per facilitarne la frequenza.
Il primo appuntamento è il 5 giugno dalle 10 alle 12.30 con una lezione dedicata al lavoro agile. E non poteva essere altrimenti , vista la necessità, in tempo di distanziamento sociale, di fare ricorso ad una modalità di lavoro che, per certe mansioni, potrebbe diventare normalità. Il programma prevede poi una lezione sulla “Salvaguardia degli equilibri di bilancio” e una sulle stazioni appaltanti, con illustrazione delle procedure operative per semplificare e velocizzare gli appalti pubblici sulla base del recente Vademecum Anac. Ci sarà poi un corso pratico per l’acquisto dei servizi nel Mercato Elettronico delle Pubbliche Amministrazioni e una lezione dedicata agli Enti partecipati.

“Temi concreti -sottolinea il direttore generale della Provincia Angelo Macchia- su argomenti che i Comuni affrontano quotidianamente. Ma sarà anche possibile, per i Comuni, chiedere approfondimenti su specifici temi di interesse, in modo che i prossimi corsi che programmiamo siano ancora più in linea con le loro esigenze. Per gli Enti Locali formare i propri dipendenti non è solo un obbligo di legge, ma anche un dovere nei confronti dei cittadini, perché più è preparato il personale, più efficaci e celeri sono i servizi che l’ente eroga.”

archiviato sotto: