Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Focus

Tu sei qui: Home / Focus / “Vi-Orienta”, venerdì 22 e sabato 23 novembre arriva in Fiera la prima edizione del Festival della Scuola

“Vi-Orienta”, venerdì 22 e sabato 23 novembre arriva in Fiera la prima edizione del Festival della Scuola

pubblicato il 08/11/2019

Venerdì 22 e sabato 23 novembre il padiglione 1 della Fiera di Vicenza ospiterà la prima edizione di “Vi-Orienta”, il Festival della Scuola organizzato dal Giornale di Vicenza in collaborazione con la Provincia di Vicenza, l’Ufficio scolastico territoriale provinciale, Confindustria, Confartigianato, Vicc - Vicenza Convention Centre, Comune di Vicenza, Svt - Società Vicentina Trasporti e Gruppo Aim e con il sostegno della Fondazione Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali della Provincia di Vicenza.

L’evento, a ingresso libero e gratuito, aperto dalle 8.30 alle 17 il venerdì e dalle 8.30 alle 18 il sabato, è rivolto agli alunni delle classi seconde e terze delle scuole secondarie di primo grado di tutta la provincia, ma è aperto anche a genitori, famiglie e docenti.

L’obiettivo è quello di creare un unico polo innovativo di orientamento scolastico per supportare gli studenti nel percorso decisionale, aiutandoli anche a comprendere le proprie potenzialità e competenze.

In questi due giorni di Festival, gli studenti avranno la possibilità di entrare in contatto con la quasi totalità delle scuole pubbliche, paritarie o centri di formazione professionale della provincia, che presenteranno la propria offerta formativa all’interno di aule dedicate.

Non mancheranno workshop e approfondimenti curati da relatori di eccellenza su temi come l’alternanza scuola-lavoro, i disturbi dell’apprendimento, il metodo di studio e la gestione dei social network. Importante la collaborazione con gli ordini professionali che metteranno a disposizione i loro professionisti per brevi consulenze alle famiglie, ai docenti o agli studenti, grazie alla partecipazione di pedagogisti, psicologi, consulenti del lavoro, grafologi ed esperti di alimentazione.

Gli studenti potranno partecipare liberamente a due laboratori proposti da LePleiadi Science Farmer dedicati alla robotica e alla logica creativa. Inoltre, ci sarà anche un’area informativa per le forze dell’ordine, che proporranno esercitazioni pratiche e una per la presentazione delle associazioni sportive, tra le quali ha già aderito Tramarossa Basket Vicenza.

Durante l’inaugurazione, verrà presentata un’indagine sui fabbisogni di nuove competenze e di assunzioni di giovani nel mondo economico vicentino realizzata da Luca Romano, direttore di Local Area Network.

Per agevolare gli istituti comprensivi di tutta la provincia, l’organizzazione ha messo a disposizione trasporti gratuiti grazie alla collaborazione con SVT e alcune società private. Per il pubblico, i parcheggi dell’area fieristica saranno gratuiti.

Per informazioni e prenotazioni per le classi medie infoline 331.9979702 o viorienta@ilgiornaledivicenza.it

Per il Presidente della Provincia di Vicenza, Francesco Rucco, “In un mondo dove le professioni sono in continua evoluzione, il percorso decisionale degli studenti in merito al proprio futuro è complesso e importante, e deve trovare il giusto supporto, anche attraverso iniziative come Vi-Orienta. La concezione dell’orientamento scolastico, e il riconoscimento della sua importanza per il futuro, è andato incontro a un profondo cambiamento. La presenza di aree per la consulenza individuale o di gruppo con pedagogisti, psicologi, psicoterapeuti, consulenti del lavoro, grafologi, nutrizionisti ed esperti di alimentazione, lo testimonia.”

“Vi-Orienta può davvero rappresentare un’occasione in grado di facilitare gli studenti nella difficile scelta del percorso di studio dopo le scuole medie.” dichiara la Vicepresidente della Provincia, Maria Cristina Franco “Come sottolineano anche le direttive europee, non si tratta della sola scelta dell’indirizzo di studio ma riguarda il giovane studente, i suoi obiettivi, le sue aspirazioni e visioni del futuro.”

Il Presidente della Fondazione Banche di Credito Cooperativo e Casse rurali, Giancarlo Bersan, aggiunge che "Le cinque banche di Credito Cooperativo e la Fondazione che le riunisce hanno partecipato con interesse a questa iniziativa. Da anni, infatti, siamo impegnati sul fronte dei giovani e della scuola con progetti che spaziano dalla sicurezza stradale alla promozione di cooperative scolastiche".

archiviato sotto: