Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Funzioni

Tu sei qui: Home / Ente / La struttura della Provincia / Funzioni / Trasporti / Studi di consulenza

Studi di consulenza

pubblicato il 19/04/2010

 

Attività Consulenza Mezzi di Trasporto
Sportello Telematico Automobilista

La Provincia di Vicenza in base al disposto della legge 8 agosto 1991 n. 264 e dell'art. 105 del D.Lgs. 112/98, ha compiti in materia di Regolamentazione, Programmazione numerica, Autorizzazione e Vigilanza sugli Studi di Consulenza per la Circolazione dei mezzi di trasporto, nonché di esami per l'abilitazione dei titolari degli Studi medesimi. Tali attività sono disciplinati dal Regolamento Provinciale per l'Autorizzazione e la Vigilanza dell'Attività di Consulenza per la Circolazione dei mezzi di trasporto (A.P.A).

In base a quanto disposto dal D.M. 9 dicembre 1992, esiste una programmazione del numero massimo degli Studi di Consulenza, redatta su base provinciale in relazione al numero di veicoli circolanti immatricolati. L'attuale programmazione numerica prevede che nei Comuni con un numero di veicoli uguale a superiore ad un parametro di riferimento pari a 2.400 veicoli, siano previste un numero di autorizzazioni pari alla relazione n = v/2400 in cui n = numero delle agenzie e v = numero dei veicoli circolanti. Attualmente la programmazione provinciale prevede ancora la possibilità, in alcuni agglomerati urbani di attivazione di nuovi Studi di Consulenza. La programmazione è in corso di revisione e in breve tempo si provvederà ad una determinazione delle nuove possibilità apertesi con l'aumentare dei veicoli circolanti. Per informazioni sulle possibilità attualmente esistenti si consiglia di rivolgersi preventivamente all'Ufficio Provinciale.

Il rilascio di nuove autorizzazioni, o il subentro nell'esercizio di attività esistenti a seguito di trasferimenti di azienda, sarà possibile solo per coloro che sono in possesso dell'apposito attestato di idoneità professionale. L'attestato può essere conseguito a seguito superamento di apposito esame, disciplinato dal Regolamento per il conseguimento dell’attestato di idoneità professionale all’esercizio dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto. Per informazioni visitare la sezione apposita del sito "Esami ed Abilitazioni".

La vigilanza sull'applicazione delle norme del presente Regolamento è affidata alla Provincia e ai Comuni ai sensi dell'art. 9 della legge 264/91. Essa sarà espletata direttamente dai Funzionari Provinciali a ciò preposti o mediante la collaborazione dei vigili urbani del Comune in cui ha sede lo Studio ovvero da tutti gli agenti di polizia giudiziaria, e in particolare dalla Polizia della Strada.

Tesserino di riconoscimento

Ai sensi della normativa vigente per accedere agli sportelli degli Uffici Pubblici i dipendenti degli Studi di Consulenza devono essere in possesso di apposito tesserino di riconoscimento rilasciato dalla Provincia. Per ottenerlo gli Studi devono fare domanda in carta semplice all'UC Trasporti, accludendo due foto tessera, copia della la fonte contrattuale relativa al dipendente di cui si chiede il tesserino, e una dichiarazione sostitutiva di certificazione sottoscritta dal dipendente.