Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Funzioni

CST

pubblicato il 16/04/2010

 

Centro Servizi Territoriali Vicentino


CST.jpg

Il Centro Servizi Territoriali Vicentino nasce come evoluzione di una precedente analoga iniziativa, denominata "CST Berico" (che ha ottenuto dal Centro Nazionale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione la prequalifica a presentare progetti finalizzati alla costituzione di Centri Servizi Territoriali) allo scopo di ampliarne la dimensione territoriale e gli obiettivi.
Il Centro Servizi Territoriale "Berico" risale ai primi mesi del 2002, quando un gruppo di Comuni del Vicentino, coordinato dal Comune capoluogo, concretizza la volontà di aderire al Piano d'azione per l'e-government, e ottiene il finanziamento dal CNIPA per la realizzazione di FROM-CI (FRont office Multicanale per il Cittadino e l'Impresa) e cioè un portale per l'utilizzo telematico di servizi comunali e della sanità.
Nasce già con questo progetto la previsione della costituzione di un Centro di Servizi Territoriale. Tale previsione nasceva principalmente dalla presa d'atto da parte degli Enti partecipanti dell'impossibilità di disporre delle risorse necessarie (umane, strumentali, organizzative) alla gestione, conduzione e mantenimento nel tempo del nuovo sistema informatico, complesso ed innovativo. Oltre a ciò, la costituzione di tale Centro e la sua disponibilità ad erogare in senso lato servizi informatici poteva dare risposte al "fabbisogno informatico" presente nei Comuni partecipanti, specie in quelli di minori dimensioni, in termini di supporto alle attività ICT.
L'affermazione del progetto FROM-CI ha portato ad un progressivo completamento in termini di adesioni da parte dei Comuni appartenenti alla fascia sub-urbana della città di Vicenza, oltre a qualche adesione proveniente da altri Comuni, anche al di fuori del territorio provinciale; in concomitanza con l'avvio in esercizio di FROM-CI, vi è stata l'adesione massiccia dei Comuni del Patto territoriale "Area Berica", circa 20 Amministrazioni collocate territorialmente nella zona sud della Provincia.
Un radicale mutamento dell'aspetto istituzionale dell'aggregazione è stato indotto dalla decisione della Provincia di Vicenza (Delibera Consiliare del 4 Ottobre 2007) di partecipare alla iniziativa del CST Berico, assumendo ruolo di coordinamento politico nei confronti di tutto il territorio provinciale. Per questo motivo viene congiuntamente deciso il cambio di denominazione della iniziativa, da CST Berico a CST Vicentino, proprio a significare l'accresciuto ruolo istituzionale del CST nei confronti dell'intero territorio vicentino.
La presenza della Provincia, ed il ruolo da questa assunto nell'aggregazione, hanno favorito la convergenza di numerosi altri Comuni della Provincia verso il CST Vicentino. La Provincia di Vicenza ha attualmente la presidenza del tavolo strategico del CST Vicentino.

Compiti del CST sono:

  1. Coordinamento dei programmi di e-government degli Enti associati, in attuazione delle politiche nazionali e regionali per l'innovazione della azione amministrativa.
  2. Analisi ed organizzazione della domanda di servizi che presuppongono l'uso dei sistemi informativi e delle tecnologie ICT. Tale attività, che si è svolta al momento della costituzione del CST Vicentino, si ripropone ogni volta che un nuovo Comune sceglie di entrare a far parte dell'aggregazione. L'analisi, poi, viene costantemente aggiornata principalmente in concomitanza con l'emanazione di norme e regolamenti riguardanti l'innovazione amministrativa e l'e-government.
  3. Fornitura di Servizi ai Comuni e agli Enti aderenti. Essa si basa su di un Portafoglio che viene definito sulla base dei risultati della rilevazione dei fabbisogni dei Comuni aderenti. I Servizi del Portafoglio possono essere di Management e e supporto, relativi al back office e all'infrastruttura o di produzione di e-gov, cioè in modalità on line diretti a cittadini e imprese per conto dei Comuni. I servizi messi a disposizione dal CST Vicentino agli enti aderenti sono distinguibili in:
    • "Servizi di base": Servizi inclusi nella quota annua di adesione al CST
    • "Servizi a Canone": Servizi a canone di attivazione
    • "Servizi a Consumo": Servizi ad utilizzo
    • "Servizi a Progetto": Servizi relativi a nuove progettazioni e realizzazioni
  4. Condivisione e valorizzazione del patrimonio informativo e delle professionalità di ciascun Comune.
  5. Monitoraggio degli indicatori di sviluppo relativi ai servizi ICT dei Comuni associati e definizione periodica di standard-obiettivo di Qualità.

Fanno parte attualmente del CST Vicentino la Provincia di Vicenza e 44 Comuni, rispettivamente: Alonte, Altavilla Vicentina, Altissimo, Arcugnano, Arzignano, Asigliano Veneto, Barbarano Vicentino, Bressanvido, Camisano Vicentino, Campiglia dei Berici, Castegnero, Caldogno, Chiampo, Creazzo, Crespadoro, Gambugliano, Grancona, Grumolo delle Abbadesse, Laghi, Longare, Lusiana, Montegaldella, Monteviale, Monticello C.Otto, Mossano, Nanto, Noventa Vicentina, Orgiano, Piazzola sul Brenta, Piovene Rocchette, Pojana Maggiore, Recoaro Terme, San Germano dei Berici, San Pietro Mussolino, Sarego, Sossano, Sovizzo, Villaga, Zovencedo, Costabissara, Nogarole Vicentino, San Vito di Leguzzano, Valdastico, Vicenza.