Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

E-mail istituzionale info@provincia.vicenza.it

E-mail posta certificata provincia.vicenza@cert.ip-veneto.net

Funzioni

Tu sei qui: Home / Ente / La struttura della Provincia / Funzioni / Ambiente / Impianti raccolta e trattamento veicoli a motore fuori uso

Impianti raccolta e trattamento veicoli a motore fuori uso

pubblicato il 27/04/2010

 

Realizzazione impianti di raccolta e trattamento dei veicoli a motore fuori uso in attuazione della direttiva 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori uso.

recupero.jpg

Chi intenda realizzare impianti di autodemolizione di veicoli fuori uso ed effettuare degli stessi la riduzione volumetrica, deve chiedere alla Provincia di Vicenza, l'approvazione di un progetto. È prevista la possibilità di accorpare l'attività di autodemolizione di veicoli fuori uso con quella di recupero di rifiuti.

Per coloro che intendono realizzare impianti di autodemolizione di veicoli fuori uso, la L.R. Veneto nr. 10/1999, prevede che i soggetti interessati, debbano essere assoggettati alla procedura di V.I.A. in quanto individuabili all'allegato A1-bis comma g).
In sede di Conferenza dei servizi, contestualmente alla valutazione V.I.A., si potrà procedere alla valutazione dell'istanza anche ai fini dell'approvazione progetto oggetto della domanda, qualora espressamente richiesto.

La domanda, in bollo da € 14.62, va indirizzata alla Provincia di Vicenza - Contrà S. Marco nr. 30 - 36100 Vicenza, con allegata la documentazione di cui all'art. 22 della Legge Regionale 21 gennaio 2000, nr. 3.

Il provvedimento di approvazione sostituisce visti e pareri e concessioni e autorizzazioni di competenza di organi Provinciali, Regionali e Comunali e costituisce variante urbanistica ove necessario, la documentazione a corredo della richiesta deve comprendere tutta la documentazione necessaria per ogni singolo provvedimento sostituito.
Il provvedimento include pure l'autorizzazione alle emissioni in atmosfera e allo scarico delle acque.

Copia della domanda e documentazione va presentata agli Enti interessati quali: il Comune, la Regione, A.R.P.A.V., U.L.S.S. e altri Enti titolari delle funzione sostituite.
L'elenco degli elaborati tecnici da allegare alla domanda di approvazione del progetto per la realizzazione degli impianti di raccolta e trattamento dei veicoli fuori uso, è uguagliato alla documentazione necessaria per gli impianti di smaltimento e recupero rifiuti in regime ordinario.

L'istruttoria per l'approvazione dei progetti è delineata all'art. 23 e seguenti della L.R. 3/2000. Essa prevede una fase di approvazione al progetto che abilita alla realizzazione dell'impianto e al suo esercizio provvisorio, in un tempo di 150 giorni salvo l'interruzione dei termini per la richiesta di integrazioni.

Realizzato l'impianto, lo stesso può essere avviato previa presentazione di:

  • le garanzie finanziarie in conformità alla DGRV 2721 del 29/12/2014;
  • certificato di fine lavori con il quale il Direttore Lavori attesta l'ultimazione delle opere in conformità al progetto approvato;
  • nomina del tecnico responsabile.


Per ottenere il rilascio dell'autorizzazione all'esercizio definitivo è necessaria la presentazione di una domanda alla Provincia di Vicenza, Contrà S. Marco n. 30 - 36100 Vicenza, con in allegato il Certificato di collaudo funzionale a firma del Progettista dell'impianto, entro 180 giorni dalla comunicazione di avvio dell'impianto.

L'autorizzazione all'esercizio definitivo viene rilasciata entro 90 giorni dalla data di ricevimento della richiesta corredata da Certificato di collaudo funzionale e dalle garanzie finanziarie.

Garanzie finanziarie per impianti smaltimento e recuperi rifiuti